Mercati Fed dipendenti, occhio a dollaro e a scommesse tassi

30 Agosto 2016, di Laura Naka Antonelli

Sull’indice Ftse Mib di Piazza Affari, protagoniste saranno ancora le banche, sulla scia delle ultime indiscrezioni che riguardano Mps Unicredit. Si segnala tuttavia nel comparto bancario la debolezza delle banche popolari.

Su Mps, attesa per la riunione del cda a Siena e anche per il piano che si prevede arriverà verso la fine del mese di settembre. Mps anche starebbe lavorando nel tentativo di ridurre l’ammontare dell’aumento di capitale, che dovrebbe essere di circa 5 miliardi di euro. A tal fine, starebbe valutando l’opzione di offrire agli investitori istituzionali la conversione volontaria di obbligazioni subordinate in azioni.

A Wall Street, la sessione di lunedì si è conclusa con con l’indice S&P che è salito dello 0,5% circa. Con la stagione degli utili trimestrali Usa ormai alla fine, si sottolinea come quasi l’80% delle aziende quotate sul listino abbiano riportato utili migliori delle stime, mentre il 55% ha battuto le previsioni sulle vendite. Tuttavia, guardando alle prossime trimestrali – del terzo trimestre – gli analisi prevedono che in media gli utili netti scenderanno dell’1,3%; un fattore, questo, che confermerà la contrazione degli utili per il sesto trimestre consecutivo.

Sul ercato del forex il dollaro segna nuovi massimi. In particolare, dopo le dichiarazioni che sono state proferite dal presidente della Fed, Janet Yellen sui tassi – in occasione del simposio di Jackson Hole, nello Wyoming – il dollaro ha imboccato con decisione la fase rialzista, portando l’euro a scendere anche sotto la soglia di $1,12.

Il dollaro oscilla attorno a JPY 102 sullo yen, a fronte di un trend al rialzo del Dollar Index, che ha testato ieri il record a 95,834, al massimo dallo scorso 12 agosto, quando toccò quota 95,994. I futures sui fed funds scommettono su un rialzo dei tassi a settembre, da parte della Fed, con una probabilità del 36%, in rialzo dal 24% della settimana precedente, e grande attesa è per la pubblicazione del report occupazionale Usa, che sarà diffuso venerdì 2 settembre, e che dovrebbe indicare secondo il consensus una nuova crescita di posti di lavoro di 180.000 ad agosto, dopo il guadagno +255.000 di luglio.

Sul mercato delle materie prime, forex in lieve rialzo, con il contratto WTI attorno a $47 e oro in rialzo dopo aver perso per sei giorni consecutivi.

Debole la borsa di Tokyo, con l’indice azionario Nikkei che mette a segno una performance praticamente piatta, dopo il balzo +2,30% della vigilia. L’indice Nikkei 225 ha reagito ai nuovi dati arrivati dal fronte macro del Giappone, relativi ai consumi e alla il tasso di disoccupazione

Lasciate qui sotto commenti, news e rumor dalle sale operative, consigli, strategie di investimento, le vostre esperienze e tutto quello che vi passa per la testa. Tutti gli aggiornamenti di borsa sul LIVE BLOG (SOTTO), con flash di notizie e grafici.

Il Liveblog è terminato

Laura Naka Antonelli 30 Agosto 20169:15

Trend al ribasso per i principali indici azionari europei.

Laura Naka Antonelli 30 Agosto 20169:16

Tra i titoli migliori scambiati sull’indice Stoxx Europe 600, si mette in evidenza Unicredit, con un rialzo superiore a +2,5%.

Laura Naka Antonelli 30 Agosto 20169:16

I titoli peggiori dell’indice Stoxx Europe 600.

Laura Naka Antonelli 30 Agosto 201612:08

Recupero per i principali indici azionari europei.

Laura Naka Antonelli 30 Agosto 201613:09

Il sentiment sul rapporto dollaro-yen è positivo per la prima volta dal mese di novembre, come dimostra questo grafico.

Laura Naka Antonelli 30 Agosto 201614:59

In rosso i futures sugli indici Usa.

Laura Naka Antonelli 30 Agosto 201615:04

Rimane positiva la performance dei listini azionari europei.

Laura Naka Antonelli 30 Agosto 201615:19

Sul mercato del forex il dollaro segna continua a salire dopo le dichiarazioni che sono state proferite dal presidente della Fed, Janet Yellen sui tassi – in occasione del simposio di Jackson Hole, nello Wyoming, dello scorso venerdì. Il rafforzamento del dollaro penalizza ancora l’euro, che rimane sotto la soglia di $1,12, cedendo -0,23%, a $1,1163. Dollaro in ascesa anche sullo yen, +0,56%, a JPY 102,49, mentre si conferma piatto sulla sterlina, che torna a $1,1306. L’euro scende anche sulla sterlina -0,24%, a GBP 0,8517, mentre sul franco svizzero è quasi invariato, con una variazione di appena +0,06%, a CHF 1,0953.

Laura Naka Antonelli 30 Agosto 201615:30

Indice Ftse Mib di Piazza Affari solido nella sessione odierna, con un rialzo +1,35%, a 16.879,37 punti. Tra i titoli a Piazza Affari, acquisti sulle banche, con MPS che continua a beneficiare di nuovi rumor su un piano per ridurre l’ammontare dell’aumento di capitale. Titolo oltre +1%. Ripresa per le banche popolari, con Bper +2,22%, BPM +1,78%, Banco Popolare +1,57%, e ancora: Intesa SanPaolo +1,55% e Unicredit +2,02%. Tra i titoli di altri settori bene anche Eni +1,56%, Exor +2,50%, FCA +1,82%, molto bene gli assicurativi, con Unipol +2,39% e UnipolSai +3,32%. Telecom Italia +1,42%, Recordati +2,81%, unico titolo negativo al momento è Moncler con -0,53%. Focus in particolare sugli acquisti che interessano il titolo Exor, dopo che la holding della famiglia Agnelli ha affermato di prevedere, per l’intero 2016, ‘un risultato positivo’ che ‘dipenderà in larga misura dall’andamento delle principali società partecipate’.

Laura Naka Antonelli 30 Agosto 201615:40

Si conferma poco mossa la performance dei principali indici azionari Usa.

Laura Naka Antonelli 30 Agosto 201615:52

Wall Street debole, con Nasdaq Composite +0,08% a 5.236 circa; Dow Jones -0,08% a 18.488 punti, e S&P +0,01% a 2.180 punti.

Laura Naka Antonelli 30 Agosto 201615:56

Protagonista indiscussa della seduta di Wall Street è indubbiamente Apple, dopo la maxi stangata fiscale arrivata dall’Ue, che la obbliga a pagare 13 miliardi di euro all’Irlanda. Il titolo segna un calo dello 0,67%, a $106,11, comunque decisamente limitato rispetto al -3% durante le contrattazioni del pre-mercato.

Laura Naka Antonelli 30 Agosto 201616:36

Occhio alle ultime notizie arrivate dal fronte macro Usa che hanno visto in primo piano le condizioni di salute del mercato immobiliare Usa, con la pubblicazione dell’indice S&P CoreLogic Case-Shiller – che che monitora i prezzi delle 20 principali città metropolitane Usa – che ha riportato un guadagno +0,8% su base mensile e +5,1% su base annua.

Laura Naka Antonelli 30 Agosto 201616:46

Oltre ai numeri relativi alle condizioni di salute del mercato immobiliare Usa è stato reso noto l’indice della fiducia dei consumatori, stilato dal Conference Board. L’indice si è attestato ad agosto a 101,1 punti dai 96,7 punti di luglio, salendo al record in quasi un anno, ovvero dal settembre del 2015, e confermandosi migliore delle attese degli analisti, che avevano previsto un valore pari a 97 punti.

Laura Naka Antonelli 30 Agosto 201617:06

Wall Street accelera al ribasso, mentre sul forex l’indice Dollar Index sale ai massimi intraday, a quota 95,98, dopo la pubblicazione dell’l’indice della fiducia dei consumatori, stilato dal Conference Board. Nasdaq Composite -0,29% a 5.217,23 punti; Dow Jones -0,35% a 18.437 punti, e S&P -0,30% a 2.173 punti.

Laura Naka Antonelli 30 Agosto 201617:31

Sul mercato delle materie prime, i prezzi del petrolio WTI segnano una flessione -1,21%, a $46,41 al barile, mentre il Brent fa peggio, cedendo -1,56%, a $48,49 al barile. Sotto pressione anche l’ oro, che arretra -0,41%, a $1.321,70 al barile.

Laura Naka Antonelli 30 Agosto 201617:39

Chiusura positiva per l’indice di riferimento dell’azionario europeo, lo Stoxx Europe 600 Index.

Laura Naka Antonelli 30 Agosto 201617:45

I principali indici azionari europei chiudono in territorio positivo. Male, invece, la borsa di Londra.

Laura Naka Antonelli 30 Agosto 201617:52

Lo spread Italia-Germania ha concluso la sessione piatto, con una variazione -0,06%, a 118,75 punti base, con i tassi sui BTP decennali in calo all’1,09%. I Tassi sui Bund tedeschi sono ancora negativi a -0,08%.

Laura Naka Antonelli 30 Agosto 201618:03

Alla fine delle operazioni di compensazione, il Ftse Mib ha chiuso in rialzo +1,42%, a quota 16.891,42 punti. Tra i titoli bene le banche: Mps +0,71%, Bper +2,82%, BPM +1,35%, BP +1,29%, Intesa SanPaolo +2,46%, Mediobanca +2,51%, Unicredit +2,20%, Ubi Banca +1,37%. Tra i titoli di altri settori FCA +2,48%, Exor +1,78%, Snam -0,30%, Moncler -0,46%, Poste Italiane +1,87%, Unipol +3,24%, UnipolSai +3,82%.