Borsa Milano chiude in rialzo, incide il fattore Yellen

7 Giugno 2016, di Laura Naka Antonelli

MILANO (WSI) – Trend per lo più positivo per i mercati azionari globali, dopo le parole proferite da Janet Yellen, numero uno della Fed. Questa volta, la prospettiva di un ennesimo rialzo dei tassi Usa, dopo quello – il primo in quasi 10 anni – avvenuto nel dicembre del 2015, non sembra spaventare gli investitori.

Yellen ha parlato con ottimismo dei fondamentali dell’economia americana, avvertendo i mercati di non reagire in modo eccessivamente preoccupante alla recente diffusione del report occupazionale Usa, che ha messo in evidenza la creazione di nuovi posti di lavoro al ritmo più basso in sei anni circa, pari ad appena +38.000 unità.

La presidente della banca centrale ha anche insistito sul fatto che la Fed deve alzare i tassi, sebbene nessuna indicazione è stata data sul quando la Fed adotterà nuove manovre di politica monetaria restrittiva.

I mercati asiatici hanno reagito bene. Sul valutario, yen in deprezzamento sul dollaro, fattore che ha sostenuto l’azionario giapponese. Il Dollar Index oscilla attorno alla soglia di 94 punti. Balzo del dollaro australiano a $0,7420, dopo la decisione della Reserve Bank of Australia di lasciare i tassi di riferimento invariati all’1,75%, in linea con le attese di mercato. La banca centrale ha affermato che la crescita sta continuando nel paese, a dispetto di “una flessione molto pronunciata” degli investimenti delle aziende.

Sul fronte delle materie prime, il petrolio, oscilla attorno alla soglia di $50. Oro giù, attorno a $1.245 l’oncia. Sul mercato dei titoli di stato, focus sullo spread BTP-Bund e sui tassi sui BTP decennali.

Lasciate qui sotto commenti, news e rumor dalle sale operative, consigli, strategie di investimento, le vostre esperienze e tutto quello che vi passa per la testa. Tutti gli aggiornamenti di borsa sul LIVE BLOG (SOTTO), con flash di notizie e grafici.

Il Liveblog è terminato

Laura Naka Antonelli 7 Giugno 20168:58

L’indice Nikkei 225 della Borsa di Tokyo ha beneficiato del deprezzamento dello yen, chiudendo con un rialzo +0,58%, a 16.675,45 punti. Seoul anche positiva, con +1,30%. Sidney debole +0,20%. Al momento la Borsa di Shanghai è piatta con una variazione -0,01%.

Laura Naka Antonelli 7 Giugno 20169:01

I dati di Reuters mostrano come la maggior parte dei contratti di metalli scambiati sul London Metal Exchange abbiano puntato verso l’alto nelle contrattazioni overnight. Il contratto a tre mesi dello stagno è salito +2,1, quello dell’alluminio ha fatto +0,6%, nichel +1,9%, piombo +0,9%. Il contratto a tre mesi dello zinco ha chiuso inoltre la sessione overnight in rialzo +1,7%, al livello più forte dal 22 luglio del 2015.

Laura Naka Antonelli 7 Giugno 20169:02

Il grafico con la chiusura positiva dell’indice di riferimento dell’azionario giapponese, Nikkei 225.

Laura Naka Antonelli 7 Giugno 20169:05

Euro quasi invariato nei confronti del dollaro, ma recupera terreno rispetto alle contrattazioni precedenti grazie al dato lievemente migliore delle attese della produzione industriale in Germania, salita dello 0,8% su base mensile ad aprile, rispetto a una contrazione -1,1% a marzo. L’indicatore è migliore delle stime degli analisti, con il consensus di Reuters che aveva previsto un incremento +0,7%.

Laura Naka Antonelli 7 Giugno 20169:06

Ecco in che modo i futures sui fed funds stanno scommettendo su possibili rialzi dei tassi da parte della Fed nei prossimi mesi.

Laura Naka Antonelli 7 Giugno 20169:08

La Reserve Bank of India ha annunciato di aver lasciato i tassi di riferimento invariati al 6,5%. La banca centrale ha affermato che la politica monetaria rimane accomodante e che continuerà a monitorare gli sviluppi dell’economia.

Laura Naka Antonelli 7 Giugno 20169:09

L’indice di riferimento dell’azionario europeo, lo Stoxx Europe 600, ha avviato le contrattazioni in rialzo, con tutti i principali sottoindici settoriali in territorio positivo. Il miglior sottoindice è quello delle risorse di base, che sale +1,14%.

Laura Naka Antonelli 7 Giugno 20169:10

Avvio positivo per l’indice azionario italiano Ftse Mib e i principali indici di borsa in Europa.

Laura Naka Antonelli 7 Giugno 20169:14

I titoli migliori dell’indice di riferimento dell’azionario europeo Stoxx Europe Index. Il titolo Weir Group si conferma il migliore. Bene anche Tullow Oil, dopo che Investec ha alzato il rating da 70 a 75 pence e Natixis è in crescita dopo che Jefferies ha avviato la copertura del titolo con un rating “buy” e un target sul prezzo a 5,95 euro.

Laura Naka Antonelli 7 Giugno 201610:24

Tra i titoli sotto pressione sull’indice di riferimento dell’azionario europeo Stoxx600, quelli del settore immobiliare. Giù anche Vivendi, dopo che Barclays ha rivisto al ribasso il rating a “underweight”.

Laura Naka Antonelli 7 Giugno 201610:29

Reso noto il dato sui prezzi delle case nel Regno Unito, stilato da Halifax. L’indicatore, relativo ai tre mesi terminati a maggio, è salito +1,4% sul trimestre precedente, con una crescita su base annua rimasta invariata al tasso +9,2%, al ritmo più debole dallo scorso autunno. Così Martin Ellis, economista del settore di Halifax: “I bassi tassi di interesse, l’aumento dell’occupazione e la crescita degli utili su base reale continuano a sostenere la domanda di abitazioni. La solidità della domanda, che fa fronte a un’offerta molto bassa, sta portando i prezzi delle case a salire velocemente, sia su base trimestrale che annua”. I numeri resi noti da Halifax sono migliori del consensus, fattore che sostiene le quotazioni della sterlina.

Laura Naka Antonelli 7 Giugno 201610:31

La sterlina continua ad accelerare al rialzo, dopo che altri sondaggi diffusi oggi hanno messo in evidenza il vantaggio del fronte “Remain” (nell’Unione europea), rispetto a quello “Leave” (pro-Brexit). Ieri la sterlina aveva riportato un trend negativo, in quanto un altro sondaggio dava in vantaggio il fronte a favore dello scenario Brexit. Al momento, la valuta britannica sale sul dollaro +0,8% circa.

Laura Naka Antonelli 7 Giugno 201612:43

Intonazione decisamente positiva per l’indice Ftse Mib, che sale +1,7%, a quota 17.919,38 punti, riavvicinandosi a quota 18.000. Rialzi generalizzati in tutti i settori, banche ben acquistate, con Mps +4,28%, Bper +4,76%, BPM oltre +5%, BP +4%, Unicredit +2,86%, il titolo si risolleva dai minimi testati nella giornata di ieri, Ubi Banca +3,86%. Tra i titoli di altri settori Eni +1,67%, FCA +2,36%, Tenaris +3,79%, Moncler +2,09%, Mediaset +2,27%. 

Laura Naka Antonelli 7 Giugno 201612:45

A far salire gli indici azionari europei, è la convinzione tra gli operatori di mercato di un rialzo dei tassi da parte della Fed che avverrà, ma non nel mese di giugno.

Laura Naka Antonelli 7 Giugno 201612:46

Focus sulla buona performance dei prezzi del petrolio, con i prezzi del Brent che oscillano sui massimi in sette mesi, sulla scia delle preoccupazioni sull’offerta di petrolio dalla Nigeria – considerati gli attacchi alle infrastrutture petrolifere – e in attesa della difffusione dei dati sulle scorte settimanali Usa, attesi in ribasso.

Laura Naka Antonelli 7 Giugno 201615:42

Rimane solida la performance di Piazza Affari, con il Ftse Mib che avanza +1,61%, a 17.909 punti. Si segnala ancora il trend positivo delle banche, con Mps +4,36%, Bper +4,06%, BPM oltre +6%, BP +4,61%, Intesa SanPaolo +1,45%, Unicredit +2,40%, Ubi Banca +3,73%. Tra i titoli di altri settori Tenaris +3,46%, Saipem +3,56%, Moncler +2,56%. 

Laura Naka Antonelli 7 Giugno 201616:00

Nella sessione odierna, i prezzi del petrolio hanno testato i record del 2016.

Daniele Chicca 7 Giugno 201617:45

La Borsa di Milano ha chiuso in rialzo di quasi il 2% per la performance migliore dell’area euro. Il Ftse MIB ha registrato una prova del +1,99% a 17.975,49 punti. A livello settoriale spiccano i guadagni di lusso, banche e petroliferi. In vetta si piazzano gli stessi titoli di ieri: le popolari, Saipem e Tenaris. Unici titoli in controtendenza risultano essere Cnh Industrial e A2A.

Anche in Usa l’azionario, confortato dalle parole di Yellen, corre. Per la prima volta da aprile il Dow Jones ha toccato quota 18mila punti.

Daniele Chicca 7 Giugno 201617:46

Tra gli altri mercati, in Europa sul valutario il tasso di cambio euro dollaro vale $1,135, mentre il contratto sul petrolio Wti continua la ripresa messa a segno da ieri sera e guadagna lo 0,9% a 50,2 dollari al barile.

Daniele Chicca 7 Giugno 201617:53

Le Borse europee hanno chiuso in positivo anche se con un rialzo inferiore a quello di Milano. L’indice paneuropeo EuroStoxx50 è salito dell’1,37%. Tutti i titoli sono in generale aumento, in particolare Bayer, Louis Vitton, Basf, Total e Unicredit. In negativo praticamente solo Vivendi.

Gli investitori di tutto il mondo hanno accolto con favore le dichiarazioni della presidente Yellen sulla modifica della politica dei tassi. Il prossimo rialzo è previsto ora a settembre e non più a giugno-luglio. Influisce positivamente inoltre il dato sul Pil dell’Eurozona, che è stato rivisto al rialzo.