economia italiana pagina 13

Gentiloni: “Pil italiano cresce, ma auspichiamo accelerazione”

“La nostra economia sta crescendo ma ci piacerebbe lo facesse più velocemente”. E’ quanto ha detto detto Paolo Gentiloni in un’intervista alla Fox News, in occasione della visita al presidente americano Donald Trump, rispondendo a una domanda in merito all’impegno dell’Italia ad aumentare le sue spese nella difesa al 2% del Pil.

Partite Iva: in calo le nuove aperture, in controtendenza la Basilicata dove è boom

Rallenta, nel mese di febbraio 2017, il ritmo di apertura delle partite Iva. Lo rivela il Ministero dell’Economia (MEF) nel consueto Osservatorio mensile, da cui emerge che nel mese in questione sono state aperte oltre 49 mila Partite IVA e, in confronto al corrispondente mese dell’anno precedente, si è registrata una diminuzione del 4,8%. Dai dati emerge

Deficit-Pil italiano scende al 2,4% nel 2016

Nel 2016 scende il rapporto deficit-Pil in Italia.  E’ quanto evidenziato dai dati Istat, resi noti oggi, da cui emerge che l’indebitamento netto delle Amministrazioni pubbliche, misurato in rapporto al Pil, è stato pari al -2,4%, a fronte del -2,7% del 2015. Il deficit-Pil del 2016 è in linea con le ultime previsioni ufficiali del governo italiano mentre

Pil Italia: nel 2016 sale dello 0,9%, meno della metà della Germania

Accelera nel 2016 il Pil italiano, che è cresciuto dello 0,9%. Lo rileva l’Istat, sottolineando che si tratta della crescita più alta da sei anni: bisogna tornare al 2010, infatti, per trovare un dato più elevato (+1,7%). Il dato, comunicato oggi, è superiore alle ultime previsioni ufficiali del governo, che aveva stimato una crescita pari allo

Bonus da 80 euro restituito da quasi un milione di italiani

Tra gli 11,9 milioni di soggetti che hanno ottenuto il bonus di 80 euro dal datore di lavoro, circa 966.000 hanno dovuto restituirlo integralmente  in sede di dichiarazione, mentre 765.000 soggetti ne hanno restituito solo una parte. Lo ha comunicato il Mef, specificando che si tratta di contribuenti titolari di ulteriori redditi che li hanno portati a

Starbucks, a Milano locale più grande in Europa. Stupore per ‘caso palme’

I piani di Starbucks, annunciatia Milano dal numero uno del gruppo Schultz: “Pensavamo di offrire qualcosa di bello alla città. Ma ogni mercato può presentare temi diversi. In questo caso Starbucks è finita dentro un problema di tipo politico”.

“Euro non è la causa dei mali italiani. Anche con la lira Italia debole”

Lo ha messo in evidenza il think tank Bruegel che, in un’analisi di tre economisti, evidenzia come nei 20 anni compresi fra 1979 e 1999, a dispetto delle numerose svalutazioni subìte dalla lira, i risultati non siano stati entusiasmanti.

Gentiloni assicura: “Pronti ad intervenire sulle banche”

Lo ha detto il neo primo ministro, tracciando le linee guida del governo.

Referendum, Deutsche Bank: “Senza riforme arriva la troika”

L’avvertimento è del capo economista della banca, che non fa mistero dei timori di Francoforte sull’economia italiana. Citata anche possibilità Exitaly…

Nomisma: la vittoria di Trump potrebbe pesare sull’economia italiana

E’ quanto sostiene Andrea Goldstein, managing director di Nomisma, che anticipa per le prossime settimane la pubblicazione da parte dell’istituto delle implicazioni del voto di ieri per l’Italia e la sua economia