Riunione Eurogruppo, scontro nella troika tra Fmi ed Eurozona

24 Maggio 2016, di Laura Naka Antonelli

Va di scena oggi la riunione dell’Eurogruppo, che all’ordine del giorno dovrà valutare gli aiuti da erogare alla Grecia. Troika sempre sotto i riflettori, in un momento in cui la sua stessa unità è a rischio, visti i dissapori tra la linea europea e quella del Fondo Monetario Internazionale.

Sotto i riflettori lo scontro tra l’Fmi e l’Eurozona.

L’FMI, infatti, come spiega l’analista Conner Campbell di SpreadEx, “si sta rifiutando di partecipare a questo ultimo bailout, a meno che alla Grecia non venga riconosciuto un perdono del debito ‘incondizionato'”.

La riunione dell’Eurogruppo prenderà il via alle 15 ora di Bruxelles. Se l’Eurozona non concederà alla Grecia nessuna forma di ristrutturazione del debito, la conseguenza è che le passività del paese balzeranno fino al 250% del suo PIL, entro il 2060.

L’Associated Press scrive:

La Grecia ha bisogno urgentemente della prossima tranche di fondi del bailout per rimborsare i debiti verso la Bce e l’Fmi a luglio, ed è già indietro nel pagamento delle spese giornaliere del governo e degli stipendi pubblici. Il risultato del meeting (dell’Eurogruppo) rimane molto incerto, sulla scia delle tensioni tra i creditori della Grecia, i governi dell’Eurozona e l’Fmi, sullo stato dell’economia della Grecia e sul perdono del debito”.