Mercati, El-Erian: occhio al nuovo paradigma nel 2016

10 Dicembre 2015, di Daniele Chicca

NEW YORK (WSI) – L’ex AD di Pimco, il colosso degli investimenti obbligazionari, ha detto che gli investitori devono fare molta attenzione al nuovo paradigma per i mercati nel 2016. Facendo un chiaro riferimente alle strade differenti che stanno prendendo le autorità di politica monetaria di Usa ed Eurozona il Chief Economic Adviser di Allianz ha detto che si tratta della divergenza.

“Le banche centrali saranno in grado di reprimere la volatilità provocata dagli ultimi eventi di geopolitica ed economia? È questa la grande domanda da farsi” in vista dell’anno prossimo, secondo quanto riferito all’emittente CNBC dall’ex di Pimco.

“Le banche centrali non sono più sullo stesso versante. La Federal Reserve alzerà il piede dall’acceleratore delle misure di stimolo monetario, mentre la Banca del Giappone, la Bce e la banca centrale cinese premeranno ancora più forte sull’acceleratore”.

“Ora che l’efficacia delle banche centrali viene messa in dubbio – osserva El-Erian – tutte e tre si stanno muovendo”. È n questo contesto che si presentano opportunità tattiche da non farsi sfuggire. Ma bisogna essere molto, molto svegli e pronti ad agire in un contesto del genere”.

Alla luce dei miglioramenti visti sotto il profilo economico e del mercato del lavoro, il 16 dicembre la banca centrale Usa dovrebbe sentirsi pronta ad alzare i tassi di interesse per la prima volta dal 2006. Il costo del denaro è ormai fermo allo zero percento o quasi (0-0,25%) da sei anni, da dicembre 2008.

Una stretta monetaria da parte di Janet Yellen potrebbe in realtà “portare sollievo piuttosto che creare un evento cataclisma”, secondo David Blitzer, presidente e direttore generale del comitato degli Indici S&P Dow Jones (McGraw Hill Financial) ed ex Chief Economist presso Standard & Poor’s.

El-Erian ha aggiunto che il mercato delle quotazioni del petrolio, scese un’altra volta sotto i 37 dollari al barile dopo che fino a giugno 2014 valevano $108, è solo uno di almeno tre mercati che sono impazziti negli ultimi tempi. Anche le valute dei mercati emergenti, i bond ad alto rendimento e le materie prime nel loro complesso sono “sbilanciati”, ormai privi di qualsiasi equilibrio.

Un motivo in più per cui Mohamed El-Erian vede un’opportunità di guadagno che capita una volta in un decennio.

Fonte: Cnbc