Borsa Milano di corsa, cresce speranza su piani Fed, Giappone e MPS

27 Luglio 2016, di Daniele Chicca

MILANO (WSI) – Dopo il maxi piano di rilancio, che prevede l’impiego di massicce spese pubbliche per rilanciare l’economia, annunciato dal premier giapponese Shinzo Abe, gli investitori si aspettano di vedere altri programmi di stimolo, in questo caso monetario, da parte della Banca del Giappone e parole accomodanti da parte della Federal Reserve. La due giorni di riunione di politica monetaria della banca centrale americana si chiude oggi.

Le Borse hanno chiuso in rialzo in Europa e Piazza Affari è stata fra le migliori piazze di giornata sulla scia di quanto visto in Giappone (Tokyo +1,72%) e Stati Uniti. Premiato dalle trimestrali, il Ftse Mib ha guadagnato quasi un punto percentuale poco sotto l’area dei 16.900 punti. Il mercato deve digerire una sfilza di risultati societari, tra cui quelli di FCA (-2%), STM (+10% circa), Telecom Italia (+10%), Snam, Deutsche Bank, Apple (+7,5%) e Twitter (-11%). Intanto Mps ha annunciato un aumento di capitale da 5 miliardi. Entro venerdì, il giorno in cui si conoscerà l’esito – probabilmente negativo – degli stress test dell’Eba, presenterà un piano di smaltimento dei crediti deteriorati da 10 miliardi.

Tra gli altri mercati, in ambito di materie prime il petrolio scambia ancora in calo con i contratti Wti sotto 43 dollari al barile; oro sotto pressione in area 1.315 dollari l’oncia. Sul valutario, l’euro prova a riagguantare l’area di 1,10 dollari. La moneta unica si rafforza anche nei confronti dello yen.

Lasciate qui sotto commenti, news e rumor dalle sale operative, consigli, strategie di investimento, le vostre esperienze e tutto quello che vi passa per la testa. Tutti gli aggiornamenti di borsa sul LIVE BLOG (SOTTO), con flash di notizie e grafici.

Il Liveblog è terminato

Daniele Chicca 27 Luglio 20169:23

In attesa di ricevere novità dalle banche centrali i mercati si spingono in rialzo, trainati dai gruppi che hanno fatto bene lo scorso trimestre in termini di risultati societari. Uno di questi è Telecom Italia, che vola di anche il +8% in avvio dopo il bilancio positivo comunicato ieri a mercati chiusi. Piazza Affari accelera.

Daniele Chicca 27 Luglio 20169:24

In attesa di ricevere novità dalle banche centrali i mercati si spingono in rialzo, trainati dai gruppi che hanno fatto bene lo scorso trimestre in termini di risultati societari. Uno di questi è Telecom Italia, che vola di anche il +8% in avvio dopo il bilancio positivo comunicato ieri a mercati chiusi. In denaro pure Mps, (+4%). Piazza Affari accelera.

Daniele Chicca 27 Luglio 20169:29

Wall Street ha chiuso ieri senza grandi spuni: il Dow Jones ha fatto -0,1%, l’S&P 500 +0,03% e il Nasdaq-100 +0,1%. Le contrattazioni sono state influenzate dai tanti risultati societari, ma prevale la cautela in Usa in attesa delle indicazioni che arriveranno dalla Fed nella serata italiana.

McDonald’s (-4,5%) ha annunciato per lo scorso trimestre vendite e ricavi inferiori alle stime degli analisti. 3M (-1,1%) ha rivisto al ribasso le stime sui suoi ricavi nel 2016. Texas Instruments (+7,9%) ha annunciato una trimestrale migliore delle stime degli analisti e ha diffuso un solido outlook sul corrente trimestre. Linear balza(+29%) dopo che Analog Devices ha annunciato che la acquisterà per USD14,8 mld. Attese in giornata le trimestrali di Boeing, Coca-Cola, Comcast, Facebook, Amgen, Groupon, GoPro, Fiat Chrysler, Mondelez.

Daniele Chicca 27 Luglio 20169:30

In Asia chiude con un bel progresso la Borsa di Tokyo sull’onda delle parole del primo ministro giapponese Shinzo Abe, che ha annunciato che il suo governo lancerà un enorme pacchetto di stimolo economico da 28 mila miliardi di yen (241 miliardi di euro) per puntellare l’economia vacillante.

L’indice Nikkei 225 è salito dell’1,72 per cento, o 281.78 punti per chiudere a 16,664.82, mentre l’indice Topix di tutte le azioni è salito dell’1,13 per cento, o di 14,73 punti a 1.321,67.

Daniele Chicca 27 Luglio 20169:32

Sul valutario yen sotto pressione ed euro positivo. Il cambio euro dollaro quota al momento $1,099. La divisa giapponese è in flessione di circa l’1% nei confronti della valuta unica e del dollaro, in un mercato in attesa di nuove misure espansive da parte della Banca del Giappone nel meeting di stamane e del nuovo pacchetto di stimolo economico, che dovrebbe essere presentato già la settimana prossima.

Daniele Chicca 27 Luglio 20169:36

Tra le materie prime contratti sul petrolio Wti in lieve calo a 42,78 dollari al barile: confermati così i minimi da tre mesi. Alcuni operatori ritengono che l’attuale andamento ribassista sarà limitato, lasciando probabilmente spazio ad un recupero nella seconda parte dell’anno. Ma i fondamentali economici suggeriscono il contrario.

Daniele Chicca 27 Luglio 20169:37

A proposito di situazione economica, il calendario macro di giornata è ricco anche quest’oggi e prevede nella priam parte la diffusione in Italia del dato sulla fiducia delle imprese e dei consumatori, il dato della massa monetaria M3 aggregata dell’Eurozona e il Pil nel Regno Unito. Nel pomeriggio negli Stati Uniti verranno resi noti gli ordinativi di beni durevoli e le vendite di case con contratti in corso.

Daniele Chicca 27 Luglio 20169:59

In ambito di reddito fisso, sul secondario dopo che lo Spread tra Btp e Bund si era allargato a 130 punti base a inizio settimana, oggi rientra a quota 128, con il rendimento del decennale italiano che si attesta all’1,25%. Il future sul Bund con consegna settembre ha aperto in rialzo di 5 tick in area 166,54. Sul primario il Tesoro collocherà Bot semestrali per un ammontare di 6,25 miliardi di euro.

Daniele Chicca 27 Luglio 201610:02

Dopo il piano di Mps, salutato con favore dal mercato con i titolli in gran rialzo stamattina, oggi il mercato terrà d’occhio al question time del ministro del Tesoro Padoan alla Camera, previsto per le 15.

Due sono i punti fondamentali da ritenere del piano salva Mps:
1) l’aumento di capitale da 5 miliardi avverrà senza ricorso agli aiuti pubblici;
2) al mercato piace soprattutto il piano di smaltimento di sofferenze: cessione subito in una tranche di 10 miliardi di crediti deteriorati e non in più operazioni diluite in due anni come chiedeva la Bce

Daniele Chicca 27 Luglio 201611:16

Dopo i dati sul Pil del Regno Unito la sterlina ha ridotto a zero i cali nei confronti del dollaro Usa. I numeri, che ancora non scontavano la Brexit, hanno mostrato un ampliamento del prodotto interno lordo del paese del +0,6%.

Daniele Chicca 27 Luglio 201611:19

Unicredit sotto pressione: il mercato teme il varo di un aumento di capitale diluitivo per i soci azionisti, come la prossima mossa strategia per rilanciare il gruppo dopo lo stravolgimento manageriale ai vertici dell’istituto ideato dal nuovo Ceo Mustier. Papa è stato nomin ato direttore generale e le Fondazioni, come avverrà per Mps, diranno addio.

Il titolo cede il -5% circa in Borsa mentre si aspetta di conoscere l’esito degli stress test venerdì. Il quotidiano Milano Finanza ipotizza un aumento di capitale da circa 5 miliardi di euro che potrebbe passare per nuove cessioni di quote di Bank Pekao in Polonia e di Fineco (titolo sospeso per eccesso di ribasso) i Italia, dopo i placement a sconto del 6% recenti. C’è poi chi parla di un possibile disimpegno totale dalla Polonia.

Daniele Chicca 27 Luglio 201613:47

In Usa l’avvio di seduta della Borsa dovrebbe essere positivo. I futures sui principali indici dell’azionario scambino infatti in progresso. Fari puntati sulle banche centrali e le trimestrali.

Daniele Chicca 27 Luglio 201613:47

In Usa l’avvio di seduta della Borsa dovrebbe essere positivo. I futures sui principali indici dell’azionario scambino infatti in progresso. Fari puntati sulle banche centrali e sulle trimestrali.

Daniele Chicca 27 Luglio 201615:13

I futures Usa consolidano i rialzi mentre le borse europee proseguono la seduta in territorio positivo. A Piazza Affari si mettono in luce le Telecom dopo la semestrale convincente e la revisione al rialzo delle stime per l’esercizio 2016. In denaro anche Mps, che secondo indiscrezioni stampa annuncerà un aumento di capitale fino a 5 miliardi e un piano di smaltimento delle sofferenze in un’unica operazione. Sotto pressione invece Unicredit che paga le voci di un aumento di capitale e l’interruzione dei negoziati per la fusione tra la controllata Pioneer e Santander Asset Management.

Daniele Chicca 27 Luglio 201615:17

In Usa grande protagonista è Apple, i cui titoli avanzano dell’8% nel premercato. Malgrado il secondo calo trimestrale consecutivo delle vendite di iPhone, i conti hanno battuto le attese sia sul fronte degli utili sia sul fronte dei ricavi. Ai trader piace quello che il Ceo Tim Cook ha fatto nel secondo trimestre e i risultati hanno convinto Wall Street.

Daniele Chicca 27 Luglio 201615:37

Avvio di seduta con una marcia in più per il Nasdaq, che avanza dello 0,6% il doppio dei guadagni messi a segno dal Dow Jones. Positivo ma con meno slancio anche il paniere di riferimento di Wall Street. Nonostante il calo del 12% di Twitter e il pessimo dato sugli ordini di beni durevoli, che si sono contratti del 4% in giugno, peggiore prova in periodi fuori recessione, gli investitori hanno voglia di acquistare.

Daniele Chicca 27 Luglio 201615:38

Avvio di seduta con una marcia in più per il Nasdaq, che avanza dello 0,66% il doppio dei guadagni messi a segno dal Dow Jones. Positivo ma con meno slancio anche il paniere di riferimento di Wall Street. Nonostante il calo del 12% di Twitter e il pessimo dato sugli ordini di beni durevoli, che si sono contratti del 4% in giugno, peggiore prova in periodi fuori recessione, gli investitori hanno voglia di acquistare. Apple fa +7,5% e quasi +4% in una settimana.

Daniele Chicca 27 Luglio 201617:39

Piazza Affari chiude la seduta in rialzo, in linea con le altre borse europee. L’indice Ftse MIB non riesce a conservare quota 16900 punti toccata sul finale ma guadagna comunque un punto percentuale circa (+0,99%). Progresso trainato dai risultati societari nel complesso positivo, tra cui spiccano quelli di STM, Telecom, Pop Milano e Ferragamo. In controtendenza invece FCA (-1,97%), Unicredit (-3,2%) e Tenaris (-0,73%).