Referendum: Ue concede tempo a Italia, ma “manovra va corretta”

5 Dicembre 2016, di Daniele Chicca

L’Unione Europea concederà più tempo all’Italia vista la situazione politica straordinaria andatasi a creare dopo l’esito del referendum, che ha sancito la netta sconfitta del governo Renzi. Il presidente dell’Eurogruppo Jeroen Dijsselbloem ha detto che ha sentito Pier Carlo Padoan e che le autorità europee capiscono bene le ragioni per le quali il ministro dell’Economia italiano ha dovuto rinunciare all’incontro di oggi dell’Eurogruppo, la riunione dei ministri delle Finanze dell’area euro.

Con un presidente del Consiglio dimissionario il governo italiano non si può permettere di fare promesse sui vincoli di bilancio. L’Ue, tuttavia, ha evidenziato come servano misure correttive alla manovra finanziaria, dal momento che la legge di bilancio non rispetta alcuni vincoli del Patto di Stabilità, e che il governo che si formerà nei prossimi mesi dovrà dare risposte a Bruxelles entro marzo 2017.