Borse in difficoltà, ma non Piazza Affari. Bce mette KO i Bond

6 Luglio 2017, di Daniele Chicca

Borse asiatiche ed europee in difficoltà, fatta eccezione per Piazza Affari che spinta dalle banche chiude a +0,7% grazie a un bell’abbrivo sul finale. Altalenanti i titoli energetici in balia degli sbalzi di prezzo del petrolio. Gli investitori sono impegnati a digerire i dettagli emersi dagli ultimi verbali della Fed e della Bce. Le minute americane hanno mostrato come all’interno del board ci siano divisioni su come viene giudicato l’andamento dell’inflazione e il suo impatto sull’economia e su quali sono i margini e i tempi per ridurre il bilancio ‘monstre’ da 4.500 miliardi di dollari. Sembra che di questo si parlerà a settembre. In Eurozona invece l’euro e i tassi sui Bund salgono, mentre l’azionario e l’obbligazionario scendono dopo che dalle minute è emerso che almeno un governatore voleva rimuovere l’impegno a potenziare il QE in caso di bisogno. Una Bce più aggressiva dovrebbe favorire la redditività delle banche e sostenere la forza della moneta unica.

I mercati sono inoltre in allerta per il duro braccio di ferro tra Stati Uniti e Russia, in Consiglio di Sicurezza all’Onu, sulle sanzioni a Pyongyang che, dopo l’ultimo lancio di un missile intercontinentale, non ha alcuna intenzione di interrompere il suo programma nucleare. Si prospetta di conseguenza una nuova escalation della crisi geopolitica tra Stati Uniti e Corea del Nord, con i primi che hanno minacciato di intervenire militarmente in caso di ulteriori minacce nucleari da parte del regime di Pyongyang. Si fa sentire anche l’impatto dall’isolamento diplomatico del Qatar in Medioriente. La crisi è profonda: l’ultimatum diviso in 13 punti non sarà rispettato da Doha, a meno che anche i sauditi non si impegneranno a fare concessioni dello stesso spessore.

Venerdì prenderanno il via i lavori della due giorni del G20. Merkel ha detto che le discussioni saranno “difficili” al summit di Amburgo. Il presidente Donald Trump prenderà la parola oggi in Polonia, da dove dovrebbe esporre la linea politica della sua amministrazione sui rapporti tra Europa e Usa. Merkel teme una guerra commerciale tra le due potenze. La città tedesca sarà presa d’assalto da centinaia di migliaia di manifestanti riuniti per protestare per diverse ragioni, tra cui la difesa del clima e la lotta contro la globalizzazione. Intanto l’FMI ha avvertito i leader del G20 di non adottare politiche nazionalistiche “miopi” e di puntare piuttosto a un’apertura commerciale.

Lasciate qui sotto commenti, news e rumor dalle sale operative, consigli, strategie di investimento, le vostre esperienze e tutto quello che vi passa per la testa. Tutti gli aggiornamenti di borsa sul LIVE BLOG (SOTTO), con flash di notizie e grafici.

 

Il Liveblog è terminato

Daniele Chicca 6 Luglio 201710:53

I verbali della Federal Reserve relativi alla riunione di giugno hanno fatto emergere una spaccatura sul timing di inizio della riduzione del bilancio, sebbene in assoluto si tratti di ben poca cosa rispetto al bilancio totale (50 miliardi di dollari in un anno contro i 4.500 miliardi di asset complessivi).

Dalle minute è anche emersa una crescente preoccupazione sul tema inflazione che non sale, almeno non quanto suggerirebbe il basso tasso di disoccupazione. Sul tema Fed l’appuntamento è rinviato alla prossima settimana, quando la Yellen terrà la sua audizione al Congresso.

Daniele Chicca 6 Luglio 201710:54

Sul fronte azionario a livello settoriale si segnala una robusta ripresa dei titoli tecnologici alla riapertura dei mercati americani dopo la pausa dell’Independence Day. Non si arrestano invece i deflussi da uno dei principali ETF su bond emergenti in hard currency negoziato negli Usa.

Daniele Chicca 6 Luglio 201710:55

In ambito di mercati del reddito fisso, l’avvio vede un incremento dei tassi, in modo particolare per la componente periferica, “oberata anche dal flusso di emissioni in arrivo”, come osservano gli analisti di Mps Capital Services.

In totale si tratta di circa 17 miliardi di bond che saranno oggi emessi da Spagna, Francia e UK, oltre al concambio fino a 2 miliardi di euro annunciato dal Tesoro italiano (vendita di BTP 2033 a fronte di acquisto di CCT e BTP con scadenze comprese tra il 2018 ed il 2019). Anche negli Usa i tassi sono in rialzo, con una pendenza della curva dei rendimenti che è sostanzialmente invariata.

Daniele Chicca 6 Luglio 201710:57

Sul valutario il cambio euro dollaro si mantiene accorato sotto quota $1,14, in attesa delle novità macro dagli Stati Uniti, che domani pubblicheranno l’atteso report occupazionale governativo di giugno. I numeri potrebbero dare una maggiore direzionalità al cambio che non ha reagito particolarmente ai verbali della Fed. Oggi occhio agli interventi dei funzionari del board della Bce.

Daniele Chicca 6 Luglio 201710:58

La seduta di ieri è stata caratterizzata da una serie di prese di profitto sul petrolio, che ha perso a un certo punto il -4% circa dopo una striscia di otto sedute di guadagni consecutive. Gli operatori, fa sapere Mps, hanno probabilmente deciso di prendere profitto dopo le dichiarazioni da parte della Russia che sarebbe contraria ad un aumento del taglio sulla produzione nel prossimo meeting di luglio. I prezzi sono però rimbalzati dopo la pubblicazione dei dati API che hanno evidenziato un forte calo delle scorte, sia di greggio che di benzina.

Oggi saranno pubblicati quelli EIA. Vendite anche sui metalli industriali. Positivo il comparto agricolo che è salito di oltre il 10% dal minimo storico registrato a fine giugno, sebbene oggi siano in corso prese di profitto sul grano. Piuttosto stabile l’oro che continua ad oscillare al minimo da due mesi in area 1.220 dollari l’oncia.

Daniele Chicca 6 Luglio 201710:58

La seduta di ieri è stata caratterizzata da una serie di prese di profitto sul petrolio, che ha perso a un certo punto il -4% circa dopo una striscia di otto sedute di guadagni consecutive. Gli operatori, fa sapere Mps, hanno probabilmente deciso di prendere profitto dopo le dichiarazioni da parte della Russia che sarebbe contraria ad un aumento del taglio sulla produzione nel prossimo meeting di luglio. I prezzi sono però rimbalzati dopo la pubblicazione dei dati API che hanno evidenziato un forte calo delle scorte, sia di greggio che di benzina.

Oggi saranno pubblicati quelli EIA. Vendite anche sui metalli industriali. Positivo il comparto agricolo che è salito di oltre il 10% dal minimo storico registrato a fine giugno, sebbene oggi siano in corso prese di profitto sul grano. Piuttosto stabile l’oro che continua ad oscillare al minimo da due mesi in area 1.220 dollari l’oncia.

Daniele Chicca 6 Luglio 201711:15

Sul versante macro Rainer Sartoris, economista della banca HSBC, non è rimasto particolarmente impressionato positivamente dal balzo dell’1% deli ordini alle fabbriche registrati in maggio dalla Germania. Secondo l’economista la domanda interna è calata e questo offusca il dato positivo degli ordini provenienti da fuori confine e deve preoccupare.

Daniele Chicca 6 Luglio 201711:37

La borsa di Tokyo ha chiuso in territorio negativo oggi, con le tensioni legate alla Corea del Nord che continuano a limitare l’appetito per il rischio, e il settore retail che ha registrato una performance sfavorevole su risultati negativi dei convenience store. Il Nikkei225 ha perso lo 0,44%. Tra le altre piazze asiatiche al momento Hong Kong e Shanghai si muovono intorno alla parità.

Daniele Chicca 6 Luglio 201711:38

Piazza Affari non di discosta molto dai livelli di parità, come del resto anche le altre principali Borse europee. Gli investitori si muovono incerti, preoccupati per le ripercussioni del test missilistico della Corea del Nord dei giorni scorsi e in attesa del vertice del G20 e degli importanti incontri bilaterali (Trump-Putin), in programma domani ad Amburgo, oltre che dei dati sul mercato del lavoro Usa di domani. 

Pesa anche l’incertezza sulle prossime mosse delle banche centrali, in primis Bce e Fed. Guardando ai singoli titoli, Atlantia è la prima del listino in rialzo di oltre l’1%. Bene anche STM in apertura, in scia alla performance del tecnologici a Wall Street e in particolare ai produttori di semiconduttori. Sono invece in ribasso Campari, Enel e Terna.

Daniele Chicca 6 Luglio 201711:38

Piazza Affari non di discosta molto dai livelli di parità, come del resto anche le altre principali Borse europee. Gli investitori si muovono incerti, preoccupati per le ripercussioni del test missilistico della Corea del Nord dei giorni scorsi e in attesa del vertice del G20 e degli importanti incontri bilaterali (Trump-Putin), in programma domani ad Amburgo, oltre che dei dati sul mercato del lavoro Usa di domani. 

Pesa anche l’incertezza sulle prossime mosse delle banche centrali, in primis Bce e Fed. Tra i singoli titoli, Atlantia si porta in vetta con un +1%. Bene anche STM in apertura, in scia alla performance del tecnologici a Wall Street e in particolare ai produttori di semiconduttori. Sono invece in ribasso Campari, Enel e Terna.

Daniele Chicca 6 Luglio 201711:39

Piazza Affari non di discosta molto dai livelli di parità, come del resto anche le altre principali Borse europee. Gli investitori si muovono incerti, preoccupati per le ripercussioni del test missilistico della Corea del Nord dei giorni scorsi e in attesa del vertice del G20 e degli importanti incontri bilaterali (Trump-Putin), in programma domani ad Amburgo, oltre che dei dati sul mercato del lavoro Usa di domani. 

Pesa anche l’incertezza sulle prossime mosse delle banche centrali, in primis Bce e Fed. Tra i singoli titoli, Atlantia si porta in vetta con un +1% abbandonante. Bene anche STM, in scia alla buona prova del tecnologici a Wall Street e in particolare ai produttori di semiconduttori. Sono invece in ribasso Campari, Enel e Terna.

Daniele Chicca 6 Luglio 201711:39

Piazza Affari non di discosta molto dai livelli di parità, come del resto anche le altre principali Borse europee. Gli investitori si muovono incerti, preoccupati per le ripercussioni del test missilistico della Corea del Nord dei giorni scorsi e in attesa del vertice del G20 e degli importanti incontri bilaterali (Trump-Putin), in programma domani ad Amburgo, oltre che dei dati sul mercato del lavoro Usa di domani. 

Pesa anche l’incertezza sulle prossime mosse delle banche centrali, in primis Bce e Fed. Tra i singoli titoli, Atlantia si porta in vetta con un +1% abbandonante. Bene anche STM, in scia alla buona prova del tecnologici a Wall Street e in particolare ai produttori di semiconduttori. Scambiano invece in calo Campari, Enel e Terna.

Daniele Chicca 6 Luglio 201711:40

L’indice paneuropeo ha preso la strada dei ribassi a metà mattinata.

Daniele Chicca 6 Luglio 201711:41

Il rendimento decennale dei Bund avanza di 3 punti base a quota 0,5%: è un momento cruciale perché se il tasso dovesse superare la resistenza tecnica potrebbe spingersi ulteriormente al rialzo.

Daniele Chicca 6 Luglio 201712:37

I tassi sui Bund decennali hanno oltrepassato la resistenza chiave dello 0,5% e ora – se si fa riferimento all’analisi tecnica – potrebbero spingersi ulteriormente al rialzo. Il rendimento decennale sale di 6 punti base oggi allo 0,5320%. Lo 0,5240% toccato in precedenza rappresenta i massimi da gennaio 2016.

Anche i tassi sulle scadenze a 5 e 30 anni dei Bund hanno raggiunto i livelli più alti da quella data. Le sensazioni secondo cui la Bce adotterà un atteggiamento più rigido in materia di politica monetaria stanno avendo un impatto sui Bond europei.

Daniele Chicca 6 Luglio 201715:00

Si profila un avvio debole a Wall Street a giudicare dall’andamento dei future sugli indici della Borsa Usa. I dati sul mercato del lavoro hanno deluso, sia sul fronte dei sussidi di disoccupazione sia sul report del settore privato ADP.

Daniele Chicca 6 Luglio 201715:53

Come previsto l’apertura è in rosso a Wall Street, su cui si fa sentire il calo dei big del settore tecnologico.

Daniele Chicca 6 Luglio 201715:54

Come previsto l’apertura è in rosso a Wall Street, su cui si fa sentire il calo dei titoli dei big del settore tecnologico.

Daniele Chicca 6 Luglio 201715:58

Sul Forex l’euro si porta sui massimi di seduta di 1,1375 dollari dopo la pubblicazione dei verbali della Bce.

Daniele Chicca 6 Luglio 201715:59

Di contro, l’azionario europeo è ai minimi di giornata: stando ai verbali dell’ultima riunione della Bce almeno un governatore del board voleva rimuovere l’impegno a potenziare il QE in caso di bisogno.

Daniele Chicca 6 Luglio 201716:00

Tra i mercati energetici recupera terreno invece il petrolio:

Daniele Chicca 6 Luglio 201718:16

Le Borse Europee chiudono negative in una seduta in cui l’Equity europeo sconta il rialzo dei titoli governativi che ha seguito le indicazioni provenienti dalla minute BCE. Si salvano i titoli dei comparti automotive e bancario. Segnano i peggiori ribassi invece Vinci, CRH e L’Oreal. Acquisti invece su Deutsche Bank, Volkwagen e BNP.

Daniele Chicca 6 Luglio 201718:17

Grazie a uno sprint sul finale Piazza Affari ha chiuso in rialzo una seduta molto volatile. Il Ftse Mib chiude a +0,69%, rialzo migliore tra le piazze europee, con le banche ancora positive, che beneficiano di uno scenario di politica monetaria meno accomodante suggerito dalla minute della Bce. Acquisti anche sul comparto automotive. Chiudono in forte rialzo Brembo, Banco BPM e Unicredit. Vendite invece su A2A, Recordati e Prysmian.

Daniele Chicca 6 Luglio 201718:17

Sul valutario alla chiusura dei mercati europei il cross euro dollaro è in rialzo a quota $1,140 ai massimi di seduta dopo la pubblicazione dei resoconti dell’ultimo meeting Fed, che confermano come all’interno della banca centrale si stia concretamente preparando l’avvio del processo di riduzione dello stimolo monetario

Daniele Chicca 6 Luglio 201718:18

Sul valutario alla chiusura dei mercati europei il cross euro dollaro è in rialzo a quota $1,140 ai massimi di seduta dopo la pubblicazione dei verbali della Bce e dei resoconti dell’ultimo meeting Fed, che confermano come all’interno della banca centrale si stia concretamente preparando l’avvio del processo di riduzione delle manovre staordinarie di stimolo monetario.