tossici pagina 2

Usa: prove tecniche di default, fallisce il Minnesota

Mentre Obama tratta per un accordo sul debito con la base repubblicana del Congresso, fallisce lo stato settentrionale. Oltre 24mila dipendenti pubblici a casa, parchi chiusi e stop alle infrastrutture. E il maggiore responsabile, l’ex governatore Tim Pawlenty ha il coraggio di volersi candidare alla Casa Bianca.

Ue: e’ corsa ai prestiti della Bce, livelli da Lehman

Ai massimi di 20 mesi la richiesta di prestiti overnight alla Bce da parte degli istituti di credito. Tasso all’1,75%, 75 punti base di piu’ del tasso di riferimento dell’Eurotower.

Paura tra le banche Ue, nuovi stress test in arrivo

La vergogna per i risultati degli esami effettuati a luglio, che non hanno bocciato nessuna banca irlandese, costringe la Commissione europea ad agire di nuovo. Le valutazioni, si sa, verranno condotte “su base annua”, a partire “dagli inizi del prossimo anno”.

Pimco vuole gli asset ad alto rischio delle banche

Annunciato il lancio di un nuovo fondo da 1 miliardo di dollari mirato all’acquisto degli asset in difficolta’ degli istituti. Il fondo punta a prezzi bassi e ritorni alti approfittando dei parametri di Basilea.

Banche europee, alert “Mutiny Day”: ammutinamento dei depositanti contro le banche

Nei blog di finanza Usa si rinconcorrono le voci di un ammutinamento dei depositanti contro le banche. Quando? Alla vigilia dell’Immacolata. Come? File agli sportelli, tutti quel giorno chiuderanno il loro conto corrente. Dove? Dall’Italia alla Germania passando per Regno Unito, Paesi Bassi e Grecia.

DEF CON per il dollaro. Se e’ debole, rischi sistemici

Da cinque a uno il grado di allerta e’ 4. E’ sempre piu’ difficile esportare verso gli Stati Uniti e cio’ avra’ impatti negativi sull’economia dell’area euro. Paura per un eventuale effetto domino? Le banche…

Australia: recessione? No grazie

Sull’azionario ha registrato la miglior performance da oltre un secolo grazie ad alti rendimenti e bassa volatilita’. Tasso di disoccupazione e conti pubblici da fare invidia a Obama. Politica monetaria? L’opposto della Fed: gia’ sei i rialzi del costo del denaro nell’ultimo anno.

Wall Street: migliore settimana in un anno

Torna il sereno a New York: guadagni del 5% di media. Balzo dell’oro e del petrolio, cala invece l’euro. Comprate le banche. Google trascinatore dei tech.

Wall Street allunga con le banche

Si profila la migliore settimana da oltre un anno. Buone notizie dal fronte macro. Attivita’ di M&A. In controtendenza Johnson & Johnson.

Due anni fa l’esplosione della crisi finanziaria: siamo già al bis?

La situazione sembra, dopo un presunto miglioramento, poter tornare a peggiorare. Il grado di sfiducia delle imprese è a livelli alti. E il sentiment negativo si sta trasferendo anche al settore bancario.