Wall Street, Nasdaq sui massimi storici in attesa Beige Book. Occhio a probabilità Fed

7 Settembre 2016, di Laura Naka Antonelli

Wall Street debole, ma il Nasdaq Composite viaggia sui massimi storici dopo la chiusura record di ieri, a quota 5.275,91. In realtà il Nasdaq mette a segno un trend decisamente ingessato, con una variazione +0,04%, a 5.277,85 punti.

Dow Jones -0,12%, a 18.515,52 punti; S&P -0,07% a 2.185.

Ecco i titoli migliori del Dow Jones

Mentre tra i peggiori si segnalano:

 

Così, intervistato da Cnbc, Art Hogan, responsabile strategist dei mercati presso Wunderlich Securities, commenta:

“Credo che il motivo per cui il Nasdaq sta testando nuovi massimi storici risieda nella rotazione tra i settori a cui abbiamo assistito di recente”.

Trepidazione anche per la pubblicazione del Beige Book, il rapporto sullo stato di salute dell’economia Usa che viene considerato uno strumento chiave nelle decisioni di politica monetaria della Fed. Hogan continua affermando che con la pubblicazione del Beige Book “disporremo di un quadro più esatto dell’ economia Usa. Il report sarà attentamente monitorato, dopo i dati deludenti arrivati con il report occupazionale Usa e l’Ism”.

Detto questo, le probabilità di un rialzo dei tassi di interesse a settembre, secondo lo strumento FedWatch di CME Group, sono di appena il 15% nella sessione odierna.

Sugli altri mercati focus sull’indice Ftse Mib di Piazza Affari che rafforza i guadagni con le banche e Recordati, che mette a segno un rialzo di quasi +4%. Domani la riunione della Bce.