Brexit, May: piano di uscita dall’Ue è pronto. Sterlina festeggia

25 Gennaio 2017, di Daniele Chicca

Theresa May si scrolla di dosso il soprannome di “Maybe” che le aveva affibiato L’Economist con un gioco di parole, per via delle incertezze dell’inquilina di Downing Street circa la strategia da adottare sulla Brexit. Ora è tutto pronto sul piano di uscita dall’Unione Europea. Il governo May, ha fatto sapere quest’ultima durante il question time in Parlamento, presenterà un libro bianco elaborato sul quale ci sarà un dibattito in aula nelle prossime settimane. Entro fine marzo le operazioni parlamentari dovranno concludersi, in modo che Londra possa far scattare l’articolo 50 dei trattati di Lisbona.

May, intervenuta all’indomani della decisione della Corte Suprema di respingere il ricorso del governo, che voleva avere l’ultima parola sul ricorso all’articolo 50, la quale spetterà invece al Parlamento, ha parlato anche dei rapporti con l’America e non solo con l’Unione Europea. May ha ricordato che la relazione speciale del Regno Unito con gli Stati Uniti consentirà al governo di dialogare apertamente con Donald Trump su argomenti caldi e sui quali i due paesi hanno opinioni divergenti, come Nato, Russia, effetto serra e clima.

La valuta britannica accoglie con favore il fatto che il governo abbia fatto chiarezza e la sterlina raggiunge così sul Forex quota 1,26 dollari per la prima volta dal 14 dicembre.