Mercati: elezioni UK e Italia fanno paura, petrolio e sterlina giù

di Daniele Chicca
Pubblicato 31 Maggio 2017 • Aggiornato 25 Luglio 2017 12:28

La sterlina sta accusando il colpo sui mercati finanziari: un sondaggio pubblicato stamattina sui giornali inglesi dice che il partito al governo anziché rafforzare la presa in Parlamento, vedrebbe ridotti di 20 posti i seggi alle due Camere (dei Comuni e dei Lord), il che non garantirebbe al governo di Theresa May la maggioranza e quindi la piena governabilità. I sondaggi danno i conservatori a 310 seggi e il Labour a 257. Le rilevazioni precedenti indicavano che May avrebbe incrementato la maggioranza, che al momento è di 17 seggi, e non che l’avrebbe persa.

Il tutto mentre in Italia prende piede l’ipotesi delle elezioni anticipate. La prospettiva di elezioni anticipate in autunno non sembra preoccupare per il momento la Commissione europea, ma ha messo in allarme le agenzie di rating come per esempio la canadese DBRS. L’azionario europeo è incerto sulla strada da prendere con gli investitori che non vogliono correre alcun rischio prima di conoscere le nuove indicazioni macro e da parte della Bce, nonché gli ultimi sviluppi sulla tragedia greca e sulla crisi delle due banche venete. Dal fronte delle notizie societarie, Vivendi ha ottenuto il lascia passare Ue per assumere il controllo di Telecom Italia.

Lasciate qui sotto commenti, news e rumor dalle sale operative, consigli, strategie di investimento, le vostre esperienze e tutto quello che vi passa per la testa. Tutti gli aggiornamenti di borsa sul LIVE BLOG (SOTTO), con flash di notizie e grafici.

 

Il Liveblog è terminato