L’indice di forza relativa ed il suo utilizzo nel trading

19 Luglio 2016, di Simone Rubessi

Cos’è   l’IFR  ?    Uno strumento  spesso  sconosciuto,   anche da operatori  più esperti  del settore ,   ma  molto importante  ed addirittura  indispensabile per un adeguato stock picking .

Matematicamente non è altro che il rapporto tra  due  valori ,  ma ai fini pratici  racchiude una potenzialità  enorme, infatti bisogna sapere che all’interno di un indice, durante una tendenza (anche forte) ci sono titoli che  performano di più,  o di meno,  rispetto all’andamento dell’indice stesso.

Tramite il calcolo dell’IFR ci si può accorgere quindi che all’interno dell’Ftsemib  (ad esempio, ma  vale per qualsiasi altro  indice)   che sale del 8% in una settimana , ci sono titoli che nello stesso periodo di tempo sono saliti del 17% ed altri solo del 4,5% .  All’interno di ogni paniere quindi,  durante una tendenza,  ci sono migliori o peggiori opportunità di guadagno,  l’IFR serve proprio ad identificare queste diversità.

Tuttavia questo rapporto tra titolo e indice una volta calcolato , dice poco da solo , nel senso che non dà indicazioni specifiche sul da farsi ma esprime solo un valore  che rileva  se il titolo sta performando di più o di meno rispetto all’indice.

Facendo trading  avevo la necessità di far diventare questo valore un indicatore utilizzabile ai fini pratici,  di conseguenza ho pensato a  come trasformare questo calcolo in un indicatore ed ecco il risultato:

  • l’IFR ciclico , ossia relazionato ad un periodo d’ investimento  (quello visibile nell’immagine è di Unicredit sul ciclo Mensile).

Nell’immagine si può facilmente vedere come l’inversione del mercato è stata anticipata di circa due giorni dall’inversione dell’IFR e dalla sua velocità che dava segnale rialzista oltrepassando al rialzo l’asse dello zero.

Ad ora persiste  per Unicredit uno stato di maggior performance rispetto all’indice,  questa maggior performance finirà quando la velocità dell’Ifr oltrepasserà al ribasso l’asse dello zero.

Questo strumento come avrete capito permette di scegliere con precisione su quali titoli investire , in direzione long piuttosto che short , e per quanto tempo tenerli in portafoglio.

Sul sito www.ratingconsulting.com  l’IFR è disponibile sul oltre 1000 titoli in diversi mercati mondiali e per ognuno  sono  disponibili  sei cicli di investimento,  dal ciclo  Mensile al Quinquennale.

Per ulteriori informazioni consultare www.ratingconsulting.com