Goldman Sachs: 40% clienti investe in Bitcoin, metà stima prezzi a $ 100 mila

8 Marzo 2021, di Mariangela Tessa

Sono sempre più numerosi gli investitori istituzionali, clienti di Goldman Sachs, che investono in criptovalute. Si tratta del 40% del totale, secondo un recente sondaggio condotto dal colosso bancario su un campione di 280 clienti.

Una percentuale significativa, che si accompagna anche ad una view positiva sul futuro delle valute digitali: il 22% degli intervistati si aspetta che il prezzo del bitcoin raggiunga almeno $ 100.000 nei prossimi 12 mesi. Mentre il 54% degli intervistati prevede che il prezzo della criptovaluta si aggirerà tra $ 40.000 e $ 100.000 nello stesso periodo.

Goldman Sachs: cosa c’è dietro il rally delle criptovalute

Nel mese di febbraio, il Bitcoin ha superato la soglia di capitalizzazione di mercato di $ 1 trilione di dollari ed è balzata a $ 58.640, il suo record più alto fino ad oggi. Nonostante la recente battuta arrestano, il bitcoin ha segnato un aumentato del 63% da inizio anno.

Ma cosa si nasconde dietro la corsa del Bitcoin?

Il 57% del campione sentito da Goldman Sachs ritiene che a spingere in alto le quotazioni siano state le notizie positive arrivate dagli investitori istituzionali. Tra questi, ricordiamo il produttore di auto elettriche Tesla, che ha dichiarato di aver acquistato bitcoin per un valore di 1,5 miliardi di dollari.

Il futuro non è tuttavia privo di rischi. Il 34% dei clienti sentiti da Goldman Sachs ritiene che l’ostacolo maggiore nell’allocazione di denaro alle risorse digitali sia la regolamentazione.

A questo proposito, qualche giorno fa, il segretario del Tesoro degli Stati Uniti Janet Yellen non solo ha messo in dubbio l’utilità del bitcoin come forma di pagamento ma ha sollevato critiche, accusando la valuta digitale di essere strumento per “riciclare i profitti dei trafficanti di droga online”.

Tutto questo mentre pochi giorni fa, l’agenzia Reuters ha riferito che Goldman Sachs Group ha riavviato il suo trading desk di criptovaluta. Il desk farà parte degli sforzi della banca per stare al passo con il settore degli asset digitali in rapida evoluzione.