Criptovalute, quali sono i 10 principali exchange?

24 Gennaio 2023, di Aleksandra Georgieva

Il 2022 sarà ricordato come l’anno più tumultuoso nella storia dell’industria delle criptovalute. Oltre al crollo dei prezzi queste ultime, ci sono stati numerosi licenziamenti e molteplici fallimenti nel settore. I mercati cripto sono uno dei segmenti più importanti per il settore e le variazioni del volume degli scambi e della quota di mercato sono la manifestazione più diretta dell’ascesa e della caduta del settore.

Dopo una ricerca sul settore, la società di valutazione e ricerca di criptovalute TokenInsight ha stilato la lista dei primi 10 exchange centralizzati e decentralizzati, sperando di ottenere un quadro chiaro dei cambiamenti nel corso dell’anno e della concorrenza nel mercato degli scambi attraverso i cambiamenti dei dati.

Secondo la società di ricerca nel 2022, il volume totale degli scambi dei primi 10 exchange centralizzati (spot e derivati) ha raggiunto i 40,867 trilioni di dollari, in calo di oltre il 50% rispetto al 2021. I tre picchi principali sono stati nei mesi di maggio, giugno e novembre.

Il picco di volume giornaliero più alto si è verificato il 12 maggio 2022, quando Terra LUNA è crollata ed è scesa da $ 80 a pochi centesimi, raggiungendo $ 352,36 miliardi al giorno. In seguito alla caduta di Terra, Three Arrows Capital (3AC) , uno dei più importanti hedge fund di criptovalute fondato da Su Zhu e Kyle nel 2012, è fallito 35 giorni dopo (14 giugno) l’implosione di Luna. La liquidazione di 3AC non solo ha trascinato i prezzi di Bitcoin al ribasso del 15,8%, aumentando il volume totale degli scambi di mercato a $ 290 miliardi il 14 giugno, ma ha anche innescato un effetto domino sugli altri scambi come Blockchaincom, FTX, AAX e prestatori come Celsius , Genesis e BlockFi e il fallimento della società di intermediazione di asset digitali Voyager Digital.

Il terzo picco si è verificato il 9 novembre, quando il ceo di Binance Changpeng Zhao ha deciso di non salvare FTX, costringendo quest’ultima a sospendere i prelievi. Quel giorno il volume degli scambi giornalieri ha raggiunto oltre $ 317 miliardi (con circa $ 28 miliardi di volume in carta moneta FTX) e il prezzo di Bitcoin è sceso sotto $ 16.000. FTX ha poi dichiarato bancarotta nello stesso mese.

La top 10 degli exchange di criptovalute di TokenInsight

Secondo TokenInsight, l’elenco dei primi 10 è leggermente diverso dopo aver scomposto il volume degli scambi in spot (spot è un mercato aperto al pubblico, in cui gli asset vengono negoziati immediatamente. Un acquirente acquista un asset da un venditore, utilizzando una valuta fiat o un altro mezzo di scambio e la consegna dell’asset è spesso immediata) e derivati.

Le due borse di criptovalute Binance e OKX sono i primi 2 in ogni categoria. Bybit, KuCoin, Gate, Kraken e Bitfinex sono in entrambe le liste. Coinbase, Huobi e Crypto.com sono solo nella Top 10 Spot, mentre Bitget (ha beneficiato tanto in termini di quota di mercato dal crollo di FTX), BitMEX e Deribit sono solo nella top 10 dei derivati. TokenInsights specifica che i mercati dei derivati generano molto più volume rispetto ai mercati  spot. Pertanto Bybit è al terzo posto nell’elenco combinato, mentre Coinbase si è classificato solo al settimo posto.