Borse non colgono assist Fed. Ultimi ostacoli: inflazione e trimestrali

14 Luglio 2017, di Daniele Chicca

L’azionario in Europa non riesce a estendere i rialzi della vigilia e si appresta a realizzare la migliore prova settimanale da marzo. Le Borse aspettano con ansia i dati sull’inflazione Usa e le prime trimestrali delle big di Wall Street. Ieri il Dow Jones ha toccato un nuovo massimo assoluto in chiusura dopo che in un’audizione al Congresso Usa la presidente della Fed Janet Yellen ha detto che i prossimi rialzi dei tassi di interesse avverranno con una certa cautela. Il rendimento del decennale del Tesoro Usa rimane in ribasso in settimana, al 2,34%. Sul Forex lo yen si indebolisce, ma è ben impostato per chiudere con il guadagno settimanale più grosso degli ultimi cinque periodi.

Le Borse hanno guadagnato terreno alla fine di una settimana caratterizzata da commenti accomodanti da parte delle autorità di politica monetaria negli Stati Uniti e in teoria anche in Eurozona, dove il presidente della banca nazionale lettone ha detto che i programmi di acquisto di Bond dureranno ancora un paio di anni. Un giornalista del Wall Street Journal, citando fonti interne alla Bce, sostiene invece che nella riunione del 7 settembre il board annuncerà i tempi della riduzione e dismissione del piano straordinario di Quantitative Easing. Il tapering potrebbe cominciare a gennaio 2018. Sul fronte macro oltre all’indice sui prezzi al consumo Usa l’occhio sarà puntato sui conti di Wells Fargo, Citigroup e JP Morgan.

Lasciate qui sotto commenti, news e rumor dalle sale operative, consigli, strategie di investimento, le vostre esperienze e tutto quello che vi passa per la testa. Tutti gli aggiornamenti di borsa sul LIVE BLOG (SOTTO), con flash di notizie e grafici.

Il Liveblog è terminato

Daniele Chicca 14 Luglio 20179:58

I prezzi del petrolio sono in rialzo quest’oggi e una analista di Nasdaq sottolinea che come avvenuto l’anno scorso, il pessimismo sui fondamentali della materia prima potrebbe lasciare spazio a qualche ritorno di fiamma nell’ultimo trimestre dell’anno viste le valutazioni convenienti

Secondo la specialista del comparto energetico Tamar Essner i trader sono troppo focalizzati sulle notizie negative circa i livelli di produzione, in aumento nonostante gli sforzi dell’Opec di ridurre l’offerta. A fine 2016, nell’ultimo quarto dell’anno, il settore energetico (indice settoriale dell’S&P 500) ha fatto un balzo dell’8% dopo aver sottoperformato per tutto il resto dell’anno.

Daniele Chicca 14 Luglio 201710:15

I prezzi del petrolio sono in rialzo quest’oggi e una analista di Nasdaq sottolinea che come avvenuto l’anno scorso, il pessimismo sui fondamentali della materia prima potrebbe lasciare spazio a ritorni di fiamma nell’ultimo trimestre dell’anno viste le valutazioni convenienti

Secondo la specialista del comparto energetico Tamar Essner i trader sono troppo focalizzati sulle notizie negative circa i livelli di produzione, in aumento nonostante gli sforzi dell’Opec di ridurre l’offerta. A fine 2016, nell’ultimo quarto dell’anno, il settore energetico (indice settoriale dell’S&P 500) ha fatto un balzo dell’8% dopo aver sottoperformato per tutto il resto dell’anno.

Daniele Chicca 14 Luglio 201710:21

Piazza Affari avvia gli scambi poco intonata con l’indice Ftse MIB che cede lo 0,2% circa, mente il paniere di riferimento FTSEurofirst 300 è praticamente invariato. Deboli FCA ed Enel. Ancora comprate le Telecom Italia in concomitanza con il riassetto dei vertici. Spicca il volo Dobank: +17% alle 9.20. Creval positiva dopo che ha annunciato la conclusione dell’operazione di cartolarizzazione delle sofferenze.

Daniele Chicca 14 Luglio 201711:21

In ambito di materie prime, il contratto sul Brent è tornato sopra i 48 dollari al barile, mentre le vendite sono proseguite su cereali e soia. Sul versante politico, per la prima volta il governo britannico ha riconosciuto che dovrà pagare un “assegno di divorzio” all’Unione Europea per la Brexit.

Daniele Chicca 14 Luglio 201711:33

Il debito pubblico italiano ha toccato un nuovo record a maggio, quando il passivo delle amministrazioni pubbliche, secondo quanto informa la Banca d’Italia, è stato pari a 2.278,9 miliardi, in aumento di 8,2 miliardi rispetto ad aprile.

Daniele Chicca 14 Luglio 201711:35

Intanto il commercio estero del nostro paese ha registrato un surplus di 14,6 miliardi nei primi cinque mesi dell’anno e di 4,3 miliardi nel solo mese di maggio. Rispetto ad aprile, a maggio si registra un aumento sia per le importazioni (+3,2%) sia per le esportazioni (+1,2%). La crescita congiunturale delle esportazioni è determinata dalla crescita delle vendite sia verso i mercati extra Ue (+2,2%) sia, in misura minore, verso l’area Ue (+0,4%). Tutti i raggruppamenti principali di industrie sono in aumento, a eccezione dell’energia (-16,7%).

Daniele Chicca 14 Luglio 201711:35

Intanto il commercio estero del nostro paese ha registrato un surplus di 14,6 miliardi nei primi cinque mesi dell’anno e di 4,3 miliardi nel solo mese di maggio. Rispetto ad aprile, a maggio si registra un aumento sia per le importazioni (+3,2%) sia per le esportazioni (+1,2%). La crescita congiunturale dell’export è determinata dalla crescita delle vendite sia verso i mercati extra Ue (+2,2%) sia, in misura minore, verso l’area Ue (+0,4%). Tutti i principali settori sono in aumento, a eccezione dell’energia (-16,7%).

Daniele Chicca 14 Luglio 201711:39

L’andamento dei future sui principali indici della Borsa in Usa implica che l’avvio sarà negativo a Wall Street. Occhio ai dati che escono alle 14.30 italiane su vendite al dettaglio e soprattutto inflazione.

Daniele Chicca 14 Luglio 201713:02

JP Morgan ha dato il via alla stagione delle trimestrali Usa con un utile migliore delle attese. Gli utili adjusted si sono attestati a 1,82 dollari per azione nel secondo trimestre. Le stime erano per un valore pari a 1,58 dollari. I ricavi sono stati pari a 26,4 miliardi di dollari: anche in questo caso i numeri hanno fatto meglio delle attese che erano per un fatturato di $25,44 miliardi.

Daniele Chicca 14 Luglio 201713:03

L’andamento delle Borse europee continua a essere contrastato.

Daniele Chicca 14 Luglio 201715:10

I prezzi del petroli hanno visto azzerati i rialzi mattutini.

Daniele Chicca 14 Luglio 201715:14

Citigroup e Wells Fargo hanno anche loro come JP Morgan fatto meglio del previsto nel secondo trimestre. Il calo del 2% degli utili, causato principalmente dalla debolezza dell’attività di trading a Wall Street delle banca, non ha impedito a Citi di battere le attese. Il risultato trimestrale di 3,872 miliardi di dollari, pari a un profitto per azione di 1,28 dollari, si confronta con l’1,21 delle previsioni.

Quanto al fatturato, anche in questo frangente Citi ha ottenuto un risultato superiore alle stime, con i ricavi che si sono attestati a 17,9 miliardi di dollari. Il titolo viene premiato nel preborsa.

Daniele Chicca 14 Luglio 201715:26

Arriva una sfilza di dati macro in Usa. A giugno la produzione industriale ha registrato una crescita superiore alle previsioni negli Stati Uniti, ottenendo un risultato dello 0,4% migliore su base mensile e non dello 0,3% come si attendevano in media gli analisti interpellati prima della pubblicazione dei dati macro.

Daniele Chicca 14 Luglio 201715:27

Le banche fanno fatica anche in Europa oggi:

Daniele Chicca 14 Luglio 201715:28

L’andamento negativo del settore ha spinto in ribasso anche l’azionario europeo che prima scambiava sopra i livelli di parità.

Daniele Chicca 14 Luglio 201717:48

Piazza Affari chiude in ribasso in una seduta poco volatile. Il Ftse Mib segna -0,14% in chiusura. Telecom Italia è la peggiore del listino in ribasso di quasi il 3%. Male anche Unipol e Unicredit. Sono invece in rialzo Leonardo, che chiude in cima al Ftse Mib in scia all’annuncio del nuovo contratto, Yoox e Italgas.

Daniele Chicca 14 Luglio 201717:49

Sul valutario il cross euro dollaro è in rialzo a $1,145. La valuta Usa ha ampliato il suo calo contro le principali controparti e un paniere di valute dopo che la pubblicazione del dato più debole delle attese sull’inflazione Usa di giugno ha sollevato dubbi sulla crescita economica e sulla possibilità di un altro rialzo dei tassi da parte della Fed entro l’anno.

Daniele Chicca 14 Luglio 201717:49

In ambito di materie prime, il contratto sul petrolio Wti è in rialzo a quota $46,4. I prezzi del petrolio sono in rialzo oggi, fra scambi volatili, a chiusura di una settimana di guadagni del greggio alla luce di segnali positivi sul fronte della domanda, mentre calano le scorte.

Daniele Chicca 14 Luglio 201717:50

Le Borse Europee hanno chiuso poco sotto la parità. L’indice Eurostoxx50 ha registrato un computo del -0,15%. Deboli anche l’Ibex35 (-0,13%), il Dax30 (-0,08%) e il Ftse100 (-0,59%). Piatto il Cac40. In ribasso i bancari con SocGen, Banco Santander e Deutsche Bank che segnano i ribassi più marcati delll’Eurostoxx50. In rialzo invece LVMH, Volkswagen e ASML.