Borse nervose, corsa armamenti in Corea. Rimonta del dollaro

15 Settembre 2017, di Daniele Chicca

Il nuovo missile lanciato dalla Corea del Nord, che ha sorvolato il Giappone, ha spinto gli investitori ad andare a caccia di beni sicuri sui mercati. Il fenomeno di flight-to-safety non è durato a lungo, tuttavia, con l’andamento delle Borse asiatiche ed europee che è altalenante in attesa di conoscere le prossime mosse delle banche centrali. La Bce deciderà a ottobre il futuro delle sue politiche ultra espansive, mentre la Fed potrebbe stringere la cinghia e ridurre il bilancio ‘monstre’ prima del 2018.

L’attentato terroristico alla metro di Londra per ora invece non spaventa i mercati finanziari e le Borse. Tra gli altri mercati oro poco variato e dollaro Usa in progresso sul Forex. Sul cross euro dollaro aumentano le pressioni ribassiste dopo i dati sull’inflazione, superiore alle stime (1,9% su base annuale contro l’1,8% previsto) pubblicati ieri in Usa. La sensazione del mercato è che la Federal Reserve finirà per alzare i tassi di interesse un’altra volta quest’anno.

Lasciate qui commenti, news e rumor dalle sale operative, consigli, strategie di investimento, le vostre esperienze e tutto quello che vi passa per la testa. Tutti gli aggiornamenti sulle Borse nel LIVE BLOG (SOTTO), con flash di notizie e grafici.

Il Liveblog è terminato

Daniele Chicca 15 Settembre 201710:49

Nell’ultima settimana il prezzo del litio ha preso la strada dei rialzi e i fondi legati alla materia prima hanno registrato un influsso di denaro record. Ad alimentare la domanda di litio è stato il piano annunciato dalla Cina di vietare le auto dotate di motori benzina. I volumi sono letteralmente esplosi e i prezzi del fondo comune LIT (ETF legato a litio e batterie al litio) sono tornati sui massimi di sei anni.

Daniele Chicca 15 Settembre 201711:10

Le Borse sono in calo dopo il lancio del missile intercontinentale nordcoreano. Questo è il quadro tra le piazze dell’azionario principali:
Indice FTSE 100: -0,4% a 7.269
DAX: -0,03% a 12.537
CAC: -0,1% a 5.221
FTSE MIB: -0,1% a 22.250
IBEX: -0,5% a 10.312
Euro STOXX 600: -0,2% a 381

Daniele Chicca 15 Settembre 201711:26

Sul Forex, si allentano le pressioni ribassiste sull’euro. Le dichiarazioni del membro del board dela Bce Sabine Lautenschlaeger, visti i “toni aggressivi” usati, stanno infatti aiutando l’euro sul mercato valutario. Al momento quota 1,1943 sul dollaro. Lautenschlaeger ha detto che è l’ora di avviare il processo di tapering è arrivata e ha lanciato un appello perché la Bce mandi al mercato messaggi chiari.

Daniele Chicca 15 Settembre 201711:34

Peggiora l’andamento della Borsa inglese, con la piazza di Londra che è penalizzata dal rafforzamento della sterlina britannica. L’indice Ftse 100 perde circa un punto percentuale a quota 7.227. I mercati nel resto del continente europeo sono poco variati. Le società quotate alla Borsa di Londra sono per lo più multinazionali che incassano una grande fetta degli utili all’estero e che quindi sono penalizzate dalla forza della sterlina.

The pound has risen above $1.35 for the first time since 27 June 2016

Daniele Chicca 15 Settembre 201713:55

Come da attese la Banca centrale della Russia ha tagliato i tassi di interesse guida di mezzo punto percentuale all’8,5%. La decisione era in linea con le previsioni del mercato.

Daniele Chicca 15 Settembre 201713:56

Come da attese la Banca centrale della Russia ha tagliato i tassi di interesse guida di mezzo punto percentuale all’8,5%. La decisione era in linea con le previsioni di mercato e analisti.

Daniele Chicca 15 Settembre 201714:40

L’andamento dei consumi negli Stati Uniti inizia a destare qualche preoccupazione: in agosto le vendite al dettaglio sono diminuite dello 0,2% su base mensile. Le attese erano per una variazione positiva dello 0,1%. Il dato precedente era stato del +0,3%>

Sicuramente ha pesato l’indebolimento della domanda di veicoli. Esclusa la componente automobilistica, le vendite al dettaglio sono infatti cresciute dello 0,2%, pur sempre meno del +0,5% previsto. In questo frangente in luglio il risultato era stato dello 0,4%.

Daniele Chicca 15 Settembre 201714:42

Dopo la pubblicazione di questo e altri dati macro, i future sui principali indici della Borsa americana sono in calo. Quelli sull’S&P 500 cedono 2,75 punti (-0,11%), mentre quelli sul Nasdaq arretrano di 8,5 punti (-0,14%). Poco variati i contratti sul Dow Jones.

Daniele Chicca 15 Settembre 201715:43

Gli indici S&P 500 e Nasdaq sono poco intonati in avvio ma il Dow Jones, trainato dai rialzi di Boeing, ha toccato un nuovo record.

Daniele Chicca 15 Settembre 201715:44

S&P 500 e Nasdaq sono poco intonati in avvio ma il Dow Jones, trainato dai rialzi di Boeing (+0,8%), ha toccato un nuovo record.

Daniele Chicca 15 Settembre 201718:03

Sul Forex, cambio euro dollaro in lieve rialzo a $1,1956. L’euro torna a salire sul dollaro pur rimanendo sotto i massimi della scorsa settimana, mentre il biglietto verde sale nei confronti dello yen, in un mercato che non è apparso particolarmente scosso dalla notizia del nuovo lancio missilistico nordcoreano.

Daniele Chicca 15 Settembre 201718:03

Le borse Europee chiudono in frazionale calo. Il nuovo test missilistico nord-coreano e l’attentato di Londra sembrano non aver scosso particolarmente i mercati, che si sono focalizzati maggiormente sui dati macro in arrivo dagli Stati Uniti. I titoli in maggiore ribasso sono ING, Banco Santander e Bayer. In rialzo Nokia, Airbus e Inditex.

Daniele Chicca 15 Settembre 201718:04

Tra le materie prime, il contratto sul petrolio Wti è poco mosso a 49,8 dollari al barile. I prezzi del greggio sono poco mossi, in un mercato appesantito dal lancio di un nuovo missile dalla Corea del Nord, ma con le quotazioni che restano intorno ai massimi da cinque mesi, grazie alla domanda forte e alla ripartenza delle raffinerie negli Stati Uniti, dopo gli uragani.

Daniele Chicca 15 Settembre 201718:04

Piazza Affari chiude poco mossa questa ultima seduta di settimana, in una seduta fiacca che non ha dato particolari spunti agli investitori. I titoli migliori del listino sono Leonardo, Snam e Azimut. In ribasso invece il segmento del lusso con Ferragamo e YNP e il comparto bancario.