credit crunch pagina 10

USA: PIANO SALVA BANCHE, PRESTITI FINO A 2000 MILIARDI DI DOLLARI

Limitazioni sui dividendi, riacquisti di azioni proprie e acquisizioni in modo da assicurare che i fondi forniti vengano utilizzati per incrementare i prestiti. E massicci investimenti per far ripartire i prestiti.

CRISI: GLI AMERICANI RISPARMIANO E NON SPENDONO. PROPRIO ADESSO

Nel momento in cui l’economia avrebbe bisogno che loro spendessero, i consumatori Usa preferiscono risparmiare. Attesi tempi duri nel 2009, ma c’e’ anche chi parla di spese congelate per anni. “La gente sta costruendo dei bunker per…”.

SFRUTTARE LA CRISI DEL CREDITO PUNTANDO SUL… CREDITO

Gli investitori, sconvolti dai tracolli finanziari, iniziano a guardare altrove. Nel mezzo della peggiore crisi dalla Grande Depressione gli analisti consigliano di puntare, incredibile a dirsi, proprio sul mercato del credito.

ORRIBILE 2008 ADDIO, PEGGIOR ANNO DAL 1931

I dodici mesi appena passati sono stati i più neri da 77 anni per la borsa americana. Dow Jones -33.8% (peggior risultato dal 1931). S&P500 -38.5% e Nasdaq al suo peggior anno di sempre con un crollo di -40.5%.

AUTO, PROVE TECNICHE DI FALLIMENTO: CHRYSLER CHIUDE 30 IMPIANTI

Interruzione per un mese intero, fino al 19 gennaio. Decine di migliaia di operai resteranno senza busta paga, proprio nel momento delle feste natalizie. La societa’ brucia circa 1 miliardo di dollari al mese.

PETROLIO, LA SAGA DEGLI IDIOTI: GOLDMAN PASSA DA UN TARGET DI $200 A $30

Otto mesi fa erano rialzisti sfegatati, adesso il patetico annuncio: “Il brusco calo della domanda di greggio mondiale nel quarto trimestre 2008, con l’intensificarsi del credit crunch, minaccia di spingere il prezzo sotto i $30”.

CITI: TRATTATIVE CONVULSE PER EVITARE IL CRACK

Il governo Usa e’ pronto ad acquisire asset “tossici” fino a $100 miliardi assorbendo tutte le perdite del colosso Citigroup (374.000 dipendenti). Ormai il capitalismo non esiste piu’: si nazionalizzano pessime banche che dovrebbero fallire.

WALL STREET: ALERT UTILI, PECHINO NON BASTA

Le preoccupazioni sui profitti societari oscurano l’ottimismo originato dal pacchetto di stimolo fiscale cinese. GM perde 1/4 del valore. Male Goldman e Google. In bancarotta Circuit City.