T-Voice: decreto rilancio, cosa ne pensano gli italiani?

27 Maggio 2020, di Redazione Wall Street Italia

Malcontento generalizzato. Contrari a sanatoria migranti e giudicati scarsi i finanziamenti.

Wall Street Italia, in collaborazione con T-Voice, ha cercato di capire cosa pensano gli italiani del decreto Rilancio presentato dal governo Conte analizzando i commenti degli utenti pubblicati sul web e social network.

T-Voice si occupa di opinion mining, sentiment analysis e topic discovery e sfrutta algoritmi di artificial intelligence supervisionati con l’obbiettivo di offrire una panoramica precisa di opinioni e sentimenti condivisi tramite il web e i social network.
Le analisi sono state condotte su più di 52.000 testi in lingua italiana riguardanti il tema “decreto rilancio” presenti nel web e sui principali social network per il periodo che va dal 11 al 27 maggio. Tutti i risultati sono presentati al netto degli “off-topic”, ovvero senza considerare quei testi che non contengono il tema di interesse.

Quali tematiche fanno discutere?

L’analisi topic model consente di individuare possibili temi di interesse sulla base dell’associazione e della ricorrenza delle parole. Le parole più significative vengono così raggruppate e tramite esse è spesso possibile identificare i diversi topic presenti nei vari post.

 

Dai due insiemi di parole emergono, in particolare, alcune delle tematiche con le quali gli italiani si stanno confrontando quali i finanziamenti per Alitalia e per il settore turismo e il tema caldo dell’immigrazione e della sanatoria dei migranti.
Gli algoritmi di artificial intelligence poi ci permettono di entrare maggiormente nel dettaglio dell’analisi delle opinioni e dei comportamenti delle persone, individuando quelli che sono i “trending topic” del momento.

Infatti, durante gli ultimi quindici giorni, in merito al tema del Decreto Rilancio, si è discusso soprattutto di Immigrazione, Finanziamenti e innovazione, prolungamento dello Stato di emergenza, misure relative a Lavoro, famiglia e istruzione, sostegno del settore Turismo e questione Alitalia. Solo in maniera residuale sono stati affrontati i temi di 2×1000 ai partiti politici e Sostenibilità e ripresa green.

Il sentiment rispetto al nuovo decreto

L’ascolto del web mostra come il sentiment sia particolarmente negativo (70%). Ciò evidenzia il malcontento degli italiani rispetto al decreto di ripresa economica del paese e la contrarietà rispetto alla maggior parte delle misure previste. Solo il 23% dei cittadini si mostra soddisfatto (sentiment positivo).

Infine, tramite la cross-topic analysis è possibile capire come il sentiment si relaziona a ciascun tema discusso. Da tale analisi congiunta emerge chiaramente che il malcontento domina su tutte le tematiche di interesse.
La maggior parte delle opinioni risulta essere infatti con alta probabilità contraria a sanatoria migranti, rinnovo dello stato di emergenza e ri-finanziamento di Alitalia.
Insoddisfacenti sono giudicate anche le misure di investimento verso il settore turismo e del innovation.
Gli unici provvedimenti ad essere stati leggermente più apprezzati dagli italiani sono quelli legati al tema di Lavoro, famiglia e istruzione. Mette tutti d’accordo invece il tema della destinazione del 2×1000 ai partiti.