Alitalia, quanto ci costi: lo Stato ha speso 12,6 miliardi in 45 anni

26 Maggio 2020, di Mariangela Tessa

Con i 3 miliardi previsti dal governo nel Decreto Rilancio, sale a 12,6 miliardi la cifra stanziata negli ultimi 45 anni dallo Stato per i diversi salvataggi di Alitalia, circa 210 euro a testa per ogni italiano (neonati compresi).

A fare i conti in tasca alla compagni di bandiera è il Sole 24 Ore oggi, che sottolinea come l’ultimo pacchetto di aiuti (cifra senza precedenti) sia stato messo sul tavolo, in assenza di un piano industriale di sviluppo e ampliamento dell’offerta e in assenza di un amministratore delegato.

Il quotidiano economico spiega come è arrivato a definire questa cifra:

“Sommiamo i 3 miliardi a quanto Alitalia è già costata allo Stato e alla collettività in 45 anni. Il punto di partenza è lo studio di Mediobanca, che ha calcolato in 7,4 miliardi i costi diretti di Alitalia dal 1974 al 2014. Quel valore aggiornato a oggi è pari a 7,62 miliardi.
Aggiungiamo i 75 milioni versati da Poste a fine 2014 per l’operazione Etihad, i 900 milioni «prestati» nel 2017 dal governo di Paolo Gentiloni, si arriva a 8,6 miliardi, più 145 milioni di interessi, non rimborsati”

Parlando degli ultimi stanziamenti previsti del Dl Rilancio, si ricorda come:

“Nella storia della compagnia una dotazione patrimoniale di tre miliardi Alitalia non l’ha mai vista. Il massimo di patrimonio netto (la somma algebrica tra capitale, riserve, eventuali utili accantonati e perdite non ripianate) che Alitalia ha avuto è stato un miliardo e 817 milioni di euro a fine 1998, quando la proprietà era dell’Iri (53%), la flotta di 160 aerei (27 di lungo raggio), i dipendenti 18.360″ si legge nell’articolo, in cui si sottolinea che la stessa cifra è stata stanziata per gli ospedali, solo metà per la scuola.

Una cifra che, secondo l’analisi del Sole 24 Ore, appare ” fuori dal comune per la ridotta dimensione di mercato che Alitalia ha assunto”.

“Oggi la flotta è diminuita a 112 aerei (26 di lungo raggio), i dipendenti sono 11.132. Dunque tre miliardi, anche volendo scontare le perdite del Coronavirus (ma Alitalia era già in crisi prima, ha perso 600 milioni nel 2019)”.