Wall Street si prepara ad aggiornare record, Dow Jones in rialzo di 200 punti

4 Dicembre 2017, di Daniele Chicca

I timori legati al Russiagate finiscono in secondo piano, con gli investitori che rivolgono l’attenzione all’impatto che potrebbe avere l’ambiziosa legge di riforma fiscale proposta da Trump per le aziende e per la crescita economica. Alla ripresa delle contrattazioni dopo la pausa del fine settimana i trader a New York si ritroveranno a fare i conti con un contesto già visto a Wall Street: gli indici di Borsa che scambiano sugli ennesimi livelli record.

I future sul Dow Jones dicono infatti che il paniere delle blue chip dovrebbe guadagnare circa 200 punti in avvio, dopo che nei giorni scorsi il Senato ha approvato con soli 51 voti a favore contro 49 contrari la maxi riforma del fisco, il pilastro dell’agenda politico economica di Donald Trump che prevede un abbattimento della corporate tax dal 35 al 20%.

Le speranze che Casa Bianca e Repubblicani avrebbero trovato un’intesa per apportare i tagli alle tasse era uno dei principali fattori dietro al “Trump rally” dell’ultimo anno. Ora Senato e Camera devono trovare un accordo su un testo legislativo unico da sottoporre al presidente perché questo lo possa firmare. La corsa dei listini azionari iniziata con l’elezione a sorpresa del leader dei Repubblicani dovrebbe continuare ancora per un po’ di tempo.