JP Morgan scommette su discesa del dollaro. Il punto sul forex

23 Agosto 2016, di Alberto Battaglia

JPMorgan sta scommettendo sulla discesa del dollaro nei cross sull’euro e sullo yen, sospettando che il mercato possa intuire che le mosse a disposizione delle banche centrali giapponese ed europea – dunque Bank of Japan e Bce siano vicine ad esaurirsi.

A spiegare la decisione di andare short sul dollaro è Sally Auld, Forex strategist presso JPMorgan: “Se iniziassero ad avere la sensazione che le banche centrali stanno iniziando a preoccuparsi che non molto è rimasto nel serbatoio, gli investitori sarebbero piuttosto bravi a interpretare piccoli cambiamenti di politica come grandi e si potrebbe osservare il rafforzamento sia dell’euro sia dello yen sul dollaro”.

Allo stesso tempo Auld non ha previsto mosse in grado di bilanciare la situazione da parte della Fed, affermando di ritenere improbabile un rialzo dei tassi almeno prima di dicembre: questo lascerebbe scarse possibilità di rafforzamento del biglietto verde sulle altre divise.

Guardando ai movimenti sul mercato del forex, oggi l’euro è rimasto praticamente ingessato nei confronti del dollaro, con una variazione -0,08% a $1,1311. Dollaro piatto anche contro lo yen, -0,07% a JPY 100,26. Sterlina in recupero sul dollaro con +0,39%, a $1,3188. Euro -0,15% sullo yen a JPY 113,40, e in calo anche sulla sterlina, con -0,47% a GBP 0,8577.