Grecia, ministri Eurogruppo decidono sul piano di aiuti

11 Febbraio 2016, di Daniele Chicca

Oltre alla instabilità del settore bancario e alle paure di recessione, uno degli altri fattori che stanno innervosendo gli investitori di mercato riguarda l’appuntamento dei ministri delle Finanze dell’Eurogruppo di quest’oggi, in cui si deciderà se accettare di concedere un terzo round di aiuti o meno alla Grecia. La Commissione Ue è insieme a Bce e Fondo Monetario Internazionale uno dei creditori del paese indebitato.

Privo di leva negoziale, il governo di Tsipras ha mantenuto le promesse fatte alla troika, riformando le pensioni, provocando le proteste di decine di migliaia di persone che dal nuovo esecutivo anti austerity si aspettavano un altro tipo di misure e non altri sacrifici fatti di tagli ai servizi e aumenti della pressione fiscale. Ciononostante, non è dato per certo che la Grecia otterrà i finanziamenti di cui ha disperato bisogno per rimanere a galla.