Legge elettorale alla tedesca: rischio ingovernabilità

24 Maggio 2017, di Alessandra Caparello

ROMA (WSI) – Archiviato il Rosatellum, l’ultima proposta di riforma della legge elettorale che prende il nome dal suo primo firmatario Ettore Rosato, capogruppo del Pd alla Camera e anche conosciuto come sistema simil-tedesco, l’Italia potrebbe avere un sistema elettorale alla tedesca ma il rischio maggiore che si corre è l’ingovernabilità del paese.

Sia il Rosatellum che il sistema tedesco prevedono che la metà dei parlamentari venga eletta in collegi uninominali secondo uno schema maggioritario e l’altra metà con un voto di lista proporzionale. La  lista però deve superare la soglia di sbarramento fissata al 5%.

Il sistema tedesco

Se però nel Rosatellum la quota maggioritaria e quella proporzionale di lista sono calcolate separatamente e poi sommate e non vi è in sostanza alcun meccanismo di compensazione, nel sistema tedesco c’è un meccanismo di compensazione secondo cui chi vince di più nei collegi prende meno seggi nelle liste proporzionali.

Tale meccanismo di compensazione è stato introdotto per evitare che un partito, accaparrandosi troppi seggi nei collegi, possa raggiungere un numero totale di deputati che non gli spetterebbe in base al proporzionale. Il problema è che il numero totale dei deputati del Bundestag può variare. Da qui la necessità dei partiti di formare coalizioni di governo.

Solo nel 1957 un partito singolo ha conquistato la maggioranza assoluta in Germania, la Cdu di Adenaur. Poi si è passati alla larghe intese. Nel Bundestag che sarà eletto il 24 settembre 2017 con buona probabilità vedrà l’ingresso di sei forze politiche – Cdu, la Spd, Verdi, Linke, Fdp, Afd – e sarà difficile sia formare una coalizione di centrodestra che di centrosinistra.

Tuttavia ciò che non rischia la Germania, almeno nell’immediato, è l’ingovernabilità che invece si rischia in Italia dove le larghe intese – come quella Pd e Forza Italia – potrebbero essere tropo strette, rivelando così il timore che con il sistema tedesco si garantisce la rappresentatività ma il paese sarebbe ingovernabile.