FTX, dopo Binance arriva la proposta di Justin Sun di Tron

10 Novembre 2022, di Gianmarco Carriol

Oggi Sam Bankman-Fried di FTX (nella foto), ha twittato di essere “dispiaciuto”, ammettendo che “ha fatto una scioocchezza” e “avrebbe dovuto fare di meglio”. Bankman-Fried ha anche annunciato che sta liquidando Alameda Research, la società commerciale che ha co-fondato insieme a FTX.

Il post su Twitter arriva quando sta chiedendo miliardi di dollari per scongiurare il fallimento di FTX, caduta in disgrazia questa settimana. All’inizio di quest’anno, l’exchange di criptovalute aveva un valore di 32 miliardi di dollari, ma ora Bankman-Fried è di nuovo alla ricerca di qualcuno che salvi l’azienda, dopo che l’exchange rivale Binance ha ritirato un accordo per acquisirlo. Domenica scorsa FTX ha registrato circa 5 miliardi di dollari di prelievi, in quello che ha definito “la più grande prelievo mai successo sull’exchange”.

“Avrei anche dovuto parlare prima”, ha scritto Bankman-Fried. “Le mie mani erano legate durante la durata del possibile accordo su Binance. Non mi era permesso dire molto pubblicamente. Ma ovviamente è su di me che si sono accaniti in primo luogo”.

Escludendo le sue attività negli Stati Uniti, Bankman-Fried afferma che la sua operazione internazionale ha un valore di mercato totale di attività e garanzie superiore ai depositi dei clienti, ma afferma che è “diverso dalla liquidità per la consegna, come si può vedere dallo stato di prelievi”.

Bankman-Fried afferma che la sua priorità numero uno “di gran lunga” è “fare il bene degli utenti”. A tal fine, dice che lui e il team stanno facendo tutto il possibile per aumentare la liquidità. “Non posso fare promesse al riguardo”, ha affermato. “Ma ci provo.”

I prossimi passi di FTX

Il capo di FTX afferma anche di essere in trattative con un certo numero di operatori del settore per i prossimi passi. “Ogni centesimo di quello, e della garanzia esistente, andrà direttamente agli utenti”, ha promesso nel suo tweet di oggi.

Ore dopo che Binance ha annullato il suo accordo per acquisire FTX, Justin Sun, il fondatore della criptovaluta Tron, ha twittato mercoledì alle 22:00 che stava “mettendo insieme una soluzione” con l’exchange di criptovalute FTX di Sam Bankman-Fried per “avviare un percorso di risoluzione.”

Sun è stato chiaro sui dettagli dell’accordo, ma ha detto che il suo team ha “lavorato 24 ore su 24 per evitare un ulteriore deterioramento” e ha aggiunto di ritenere che la situazione sia ancora “gestibile” seguendo “l’approccio olistico” stabilito con i suoi soci.

Sebbene Bankman-Fried abbia ritwittato il post, non è chiaro se Sun abbia intenzione di acquisire FTX con un accordo simile a quello annunciato con Binance all’inizio di questa settimana o se stia solo lavorando per salvare coloro che detengono il token tron ​​sull’exchange.

L’uomo d’affari di origine cinese è stato coinvolto in numerose controversie e acrobazie pubblicitarie in passato. Nel 2019, ha pagato 4,6 milioni di dollari per pranzare con il ceo di Berkshire Hathaway Warren Buffett, per poi annullare bruscamente. Il pranzo alla fine ha avuto luogo nel 2020. È stato accusato di aver copiato senza scrupoli altre tecnologie, tra cui la blockchain di Ethereum e la Stablecoin algoritmica Terra USD.