Dogecoin, la criptovaluta nata per gioco che Reddit ha spedito “sulla luna”

2 Febbraio 2021, di Alberto Battaglia

In meno di 24 ore una criptovaluta della quale nessuno aveva mai sentito parlare, eccetto una cerchia ristretta di appassionati, ha guadagnato il 932%. E’ quanto accaduto fra il 28 e il 29 gennaio al Dogecoin, una moneta digitale nata per scherzo che, forse proprio per questo, è stata bersaglio, a partire da inizio anno, degli acquisti coordinati sul social network Reddit.

Il post che ha dato il via al folle volo del Dogecoin è comparso proprio il 28 gennaio, poche ore prima del rialzo a tripla cifra. “Facciamo del DOGIECOIN [sic] un fenomeno. Tutto qui, questo è il post”, titolava l’autore del thread. Perché proprio questa moneta? Nessuno lo spiega in termini razionali.

Il sistema utilizzato è simile a quello già visto per le speculazioni su Game Stop, ma con una differenza fondamentale: sul Dogecoin non si rilevavano posizioni ribassiste da parte degli hedge fund. Insomma, non c’erano “cattivi di Wall Street” a cui far perdere denaro attraverso il rialzo del Dogecoin.

La speculazione su questa criptovaluta sembra nata, dunque, solo per delirio di onnipotenza. Ma, in assenza di fondi speculativi che abbiano scommesso al ribasso, il risultato di una speculazione in cui “gioca” solo il popolo di Reddit si risolve come una partita a poker fra amici: chi andrà guadagnare intascherà solo il denaro di chi è seduto al tavolo. Un utente un po’ più avveduto lo ha fatto notare: “Ricordate, l’obiettivo non è prenderci denaro gli uni dagli altri. E’ prendere il denaro dall’establishment. Qualcuno chiami Melvin Capital” il fondo hedge che deteneva grosse posizioni corte su Game Stop, “e gli dica di comprare Dogecoin. Hanno bisogno di riempire anche le nostre di tasche”.

Un altro utente di Wallstreetbets, il gruppo di Reddit dedicato alle “imprese” di Borsa, gli fa eco: “Wallstreetbets stava acquistando particolari azioni su cui gli hedge fund avevano molte posizioni corte e ha fatto salire il prezzo di quelle azioni senza l’intenzione di venderle, cosicché [questa operazione] sarebbe costata molto denaro agli hedge fund”, ha scritto, “non è affatto quello che sta succedendo qui con Dogecoin, dal momento che non ci sono quasi posizioni corte [evidenziate] su coinmarketcap per Doge e gli hedge fund probabilmente non detengono alcun Doge”.

La caduta del Dogecoin

Quanto accaduto subito dopo questi commenti è, in termini finanziari, già storia: rispetto ai massimi del 29 gennaio questa criptovaluta ha già perso il 60% del suo valore, al 2 febbraio 2021. Solo oggi il calo che si registra arriva al 20%.

“Ho comprato.. ma quando vendiamo? Quanto tempo dobbiamo tenere [i Dogecoin]?” scriveva il 28 gennaio uno degli utenti di Reddit, evidentemente ignaro di quello che stava accadendo. “Non vendere mai, tienili”, gli rispondeva un altro.
Nel frattempo nessun grosso fondo di Wall Street ha perso un dollaro con questa speculazione. Molti incauti investitori di Wallstreetbets non potranno dire la stessa cosa.