Brevetti hi-tech: Apple, vittoria storica contro Samsung

18 Settembre 2015, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – D’ora in avanti Apple potrà vietare a Samsung l’uso di alcune funzioni, brevettate nei suoi smartphone.

A stabilirlo è stata la Corte d’Appello del Circuito Federale degli Stati Uniti, in una decisione che pone la parole fine ad una controversia durata ben quattro anni e che potrebbe avere conseguenze importanti per i futuri prodotti dalla Corea del Sud produttore di elettronica.

“Il diritto di escludere i concorrenti ad utilizzare i propri diritti di proprietà è importante” – si legge nella decisione della Corte d’Appello – “e il diritto di mantenere l’esclusiva è altrettanto importante”.

Samsung è colpevole infatti di aver infranto alcuni brevetti legati al design e a specifiche funzioni software di iOS (fra le quali il multitouch e il cosiddetto tao-to-zoom) e per questo condannata al pagamento di una sanzione di oltre 1 miliardo di dollari (poi ridotta in appello a 548 milioni).

E ora la sentenza della Corte d’Appello crea un precedente importante non solo per Apple, ma per qualsiasi azienda che cerca di proteggere la differenziazione dei prodotti.

(DaC)