Bitcoin è il nuovo oro digitale? Prezzi fino a $14 mila nel 2020

9 Gennaio 2020, di Mariangela Tessa

Bitcoin, bene rifugio come l’oro? A quanto pare sì. Una prima prova è arrivata nei giorni scorsi quando la valuta digitale, in seguito all’acuirsi delle tensioni in Medio Oriente, ha seguito lo stesso schema dell’oro ( $ 1,600 per la prima volta dal 2013) ed è tornato sopra gli 8 mila dollari.

Dopo le performance stellari dello scorso decennio, gli analisti di Bloomberg prevedono in fatto che anche quest’anno i prezzi continueranno a salireIl rapporto sulle prospettive del 2020, pubblicato lunedì, prevede che il prezzo del bitcoin potrebbe salire fino al massimo di $ 14.000 in un momento in cui un dollaro debole e la volatilità del mercato azionario continueranno a tenere banco.

“La reazione iniziale di Bitcoin all’attacco aereo americano [3 gennaio] che ha ucciso uno dei generali più potenti dell’Iran è stata una buona prova della nostra premessa che sta maturando una versione digitale dell’oro”, si legge nel rapporto.

Bitcoin, nuovo oro digitale

Il bitcoin è stato a lungo visto come “oro digitale”, in parte perché è un asset limitato che non può essere facilmente aumentato per soddisfare la domanda in evoluzione, proprio come il metallo prezioso. A questo proposito, le stime di  indicano che l’offerta crescerà di circa il 2,5 per cento nel 2020, il che sarebbe un minimo storico, scendendo al di sotto del 2% nel 2021.

Secondo gli analisti di Coindesk, l’aumento degli investimenti in Bitcoin potrebbe assumere molte forme. Il mercato dei derivati ​​- ricordano gli esperti –  in rapida espansione consentirà agli investitori istituzionali di ottenere un’esposizione verso questa asset class. Ciò potrebbe avere effetti a catena sul prezzo e ridurre la volatilità, rafforzando così lo status di bitcoin come riserva di valore.

Ma non tutti  sono convinti che Bitcoin e oro condividano un legame così forte. Mati Greenspan, fondatore di Quantum Economics, specializzato in criptovalute e valute estere, ha definito tale rapporto “debole” e ha osservato che la correlazione tra i due beni è stata negativa fino a poco tempo fa.

Boom di ricerche su Internet

Ma non è solo il prezzo di Bitcoin a raccontare il rinnovato interesse verso la criptovaluta. Su Google Trends Italia si è registrato un picco nelle ricerche dei termini “Bitcoin Iran”, che oggi ottiene un punteggio di ‘100’ su Google, il massimo del punteggio dato dallo strumento elaborato da Mountain View. Secondo il sito Cointelegraph, l’aumento delle ricerche dei termini “Bitcoin Iran” sarebbe aumentato del 5.000% negli ultimi giorni.