Wells Fargo, analista ribassista ora è ottimista sulle Borse

7 Maggio 2018, di Daniele Chicca

Uno degli analisti più ribassisti della banca Wells Fargo Securities dice di essere diventato ottimista sulle prospettive del mercato azionario. Sono sempre più numerose le ragioni che spingono lo strategist ad avere un atteggiamento positivo e pensare che le Borse hanno ancora tanto spazio per correre.

Dopo il report occupazionale governativo, l’indice S&P 500 e il Dow Jones sono saliti di livello, registrando la performance giornaliera migliore in quesi un mese (dal 10 aprile). Ciononostante la settimana si è chiusa in territorio negativo.

Secondo Harvey gli investitori potrebbero assistere a qualche calo qua e la. Detto questo, un nuovo movimento al rialzo di una certa sostanza è da mettere in conto. La resilienza mostrata dalle Borse nell’ultima fase difficile dovrebbe servire da incoraggiamento.

“Non sono un analista molto ottimista, ma sto incominciando a diventarlo. Nel mercato iniziamo a vedere delle cose positive. C’è ancora del valore che rimane scoperto”, secondo quanto dichiarato alla CNBC dall’head of equity strategy della banca Usa.

Per la terza volta nel 2018, il Dow Jones è rientrato in una fase di correzione la scorsa settimana, ma è riuscito in poco tempo a trovare la forza per uscire dal pantano.

La fase di recupero non è molto lontana, secondo Harvey. Potrebbe concretizzarsi tra qualche settimana: “Siamo convinti che non bisognerà aspettare più di due mesi“, quando prenderà il via la seconda stagione delle trimestrali societarie dell’anno.