Wall Street in rosso. La Fed anticipa rialzo tassi?

20 Maggio 2014, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – Wall Street chiude in profondo rosso scontando alcune trimestrali deludenti e la possibilità di un rialzo dei tassi anticipato, come suggerito oggi dal governatore della Fed di Philadelphia Charles Plosser.

Il Dow Jones perde lo 0,83% a 16.374 punti (-138 punti), il Nasdaq cala dello 0,70% a 4.097 punti e lo S&P 500 cede lo 0,64% a 1.873 punti. I future del petrolio hanno chiuso contrastati: nel giorno della scadenza il contratto a giugno e’ sceso di 17 centesimi, lo 0,2%, a 102,44 dollari il barile.

Il petrolio a luglio ha invece guadagnato 22 centesimi, lo 0,2%, a 102,33 dollari il barile. I titoli di Stato americani chiudono positivi con rendimenti in calo al 2,5% per il titolo decennale, benchmark del settore, e al 3,37% per il titolo trentennale. Tra le valute, l’euro scende a 1,3697 dollari mentre il biglietto verde perde terreno a 101,27 yen.

Focus sul settore retail, dopo che Home Depot ha riportato un bilancio che ha disatteso le stime degli analisti. Gli utili del primo trimestre si sono attestati a $1,38 miliardi, o $1 per azione. Effettuati gli opportuni aggiustamenti, l’attivo per azione è stato di 96 centesimi per azione, su un fatturato di $19,69 miliardi. Gli analisti intervistati da Reuters avevano previsto un attivo per azione di 99 centesimi su un fatturato di $19,95 miliardi.

“Aumentano i timori sul rallentamento del mercato immobiliare, con la debolezza del primo trimestre che può essere stata dovuta non solo alle condizioni cattive del tempo”, ha commentato in una nota Sheraz Mian, direttore della divisione di ricerca presso Zacks.

Tonfo per le quotazioni di Staples, oltre -10% dopo che la società di riforniture per uffici ha riportato nel primo trimestre un utile per azione di 18 centesimi, al di sotto dei 21 centesimi attesi. Il gruppo ha anche dichiarato di prevedere oneri compresi tra $105 e $155 milioni, dovuti al processo di ristrutturazione, nel secondo trimestre.

Tra i titoli focus su Google, dopo l’annuncio dell’acquisto della startup Divide, per un ammontare che non è stato reso noto.

Yahoo! in rialzo in premercato dopo che la sua controllata in Giappone Yahoo Japan – di cui detiene una partecipazione del 36% – ha raggiunto un accordo per acquistare eAccess da Softbank Corp.

ALTRI MERCATI – In ambito valutario, l’euro -0,04% a $1,3702; dollaro/yen -0,16% a JPY 101,33; euro/franco svizzero -0,09% a CHF 1,2218; euro/yen -0,21% a JPY 138,86.

Riguardo alle materie prime, i commodities, i futures sul petrolio +0,14% a $102,75 al barile, quotazioni oro -0,18% a $1.291,50.