Usa: lascia Chuck Hagel, numero uno del Pentagono

di Redazione Wall Street Italia
24 Novembre 2014 16:45

NEW YORK (WSI) – Colpo di scena nell’amministrazione Obama. Si è dimesso oggi il ministro della Difesa americano, Chuck Hagel, a conferma delle difficoltà che la squadra di sicurezza dell’amministrazione Obama sta incontrando nel gestire le sfide internazionali, a cominciare da quella dello Stato Islamico.

Lo rivela il New York Times, precisando che il presidente annuncerà oggi con un discorso dal Rose Garden le dimissioni di Hagel.

Secondo quanto riferisce una fonte della Casa Bianca citata dal quotidiano Usa, a chiedere le dimissioni nel numero uno di Hagel – 68 anni, repubblicano – sarebbe stato lo stesso presidente Barack Obama, dopo le recenti incomprensioni sulla strategia da portare avanti nella lotta all’Isis in Iraq e soprattutto in Siria.

L’addio di Hagel – scrive il NyT – rappresenta la prima conseguenza a livello di governo del voto di midterm che ha consegnato il controllo del Congresso ai repubblicani. La decisione di Obama di rimuovere Hagel – spiega la fontedella Casa Bianca – sarebbe stata motivata in particolare dalla necessità di affrontare la minaccia dell’Isis con “una differente capacita'” rispetto a quella fin qui mostrata dal capo del Pentagono.

(MT)