Unigestion potenzia le competenze sul fronte Esg

9 Maggio 2019, di Redazione Wall Street Italia

Unigestion ha rafforzato le proprie competenze sulle tematiche ambientali, sociali e di governance (ESG), implementando una , società leader globale nelle tematiche di sostenibilità. Questa consentirà ad Unigestion di perfezionare ulteriormente l’affidabilità dei propri indicatori ESG in-house esistenti e di ampliare la sua solida analisi dell’impronta ESG di settori e Paesi, nelle diverse asset class gestite. La soluzione consentirà inoltre di evitare futuri rischi legati all’ESG e di sfruttare al meglio le nuove opportunità offerte dagli investimenti sostenibili.

Al fine di migliorare continuamente le proprie pratiche di investimento responsabile, Unigestion sta lavorando per implementare gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite all’interno dell’offerta d’investimento e per potenziare le proprie soluzioni ESG su misura che rispondono alle specifiche esigenze dei clienti.

Alexei Jourovski, Head of Equities di Unigestion, ha dichiarato:

“L’integrazione dei criteri ESG nei processi decisionali è fondamentale per i nostri team, in quanto consente di comprendere meglio il profilo di rischio/rendimento degli investimenti. Riteniamo che la struttura basata sulla consistenza, incorporata nell’ESG Risk Ratings di Sustainalytics, supporti il nostro approccio attivo basato sul rischio e sarà un driver della performance a lungo termine”.

Diederik Timmer, Executive Vice President of Client Relations di Sustainalytics, ha dichiarato:

“Siamo lieti che Unigestion abbia scelto gli ESG Risk Ratings di Sustainalytics come parte del suo approccio globale di investimento basato sul rischio. I nostri insight e segnali di rischio, in grado di spiegare perché alcune tematiche ESG sono rilevanti per un’azienda, potranno andare a beneficio dei clienti di Unigestion. Non vediamo l’ora di lavorare con loro nei prossimi anni”.