Tonfo fiducia verso Renzi. Salvini piace più di Grillo e Berlusconi

12 Gennaio 2015, di Redazione Wall Street Italia

ROMA (WSI) – Matteo Renzi e il suo governo, su cui molti italiani avevano riposto la loro fiducia, non convincono più come all’inizio. E’ quanto risulta da un sondaggio Ixè per Agorà (Rai3), secondo cui in una sola settimana la fiducia è scesa dal 37% al 33%. Dieci i punti persi rispetto a novembre.

In picchiata la fiducia verso il premier: dal 50% dello scorso settembre si è arrivati al 37%: un calo di ben 13 punti percentuali. E’ più popolare il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, che si aggiudica il 39%.

Ferma al 27 percento la fiducia nel leader della Lega Matteo Salvini (+7 rispetto a settembre), decisamente più popolare di Beppe Grillo, che perde un punto rispetto a settembre e ben sei in quattro mesi al 14%. 14% anche per Silvio Berlusconi. Un punto in meno per Angelino Alfano, al 12%.

Dal sondaggio emerge poi che per l’86% degli italiani Napolitano fa bene a lasciare il Quirinale prima della conclusione del suo mandato.

A livello di fiducia nei partiti, il PD resta il primo nelle intenzioni di vita riportando un lieve calo (-0,3%) al 37,2%; segue il Movimento 5 Stelle, che sale +0,2% al 18,7%. In discesa di oltre mezzo punto Forza Italia (-0,6%), al 13,3%, mentre sale la fiducia sulla Lega Nord, che quadagna quasi 1 punto (+0,9%), al 13% percento.

Un altro sondaggio Ixè mette in evidenza la piaga dell’astensionismo. Se si votasse oggi soltanto la metà degli italiani (50,7%) si recherebbe alle urne, contro il 58,8% del 19 dicembre scorso.