Tesla sfiora il suo target: quasi 500mila le auto vendute nel 2020

5 Gennaio 2021, di Alberto Battaglia

Obiettivo mancato di un soffio per Tesla, che nel 2020 è riuscita a vendere 499.550 automobili contro le 500mila previste nella guidance; si tratta, comunque, di un risultato superiore alle attese degli analisti.

Rispetto al precedente record segnato nel 2019 le vendite di Tesla sono aumentate del 36%. Il grosso dei volumi di vendita sono costituiti dalla Model 3 e dalla Model Y, le vetture più abbordabili della gamma, con 442.511 consegne; le più costose Model S e Model X hanno venduto 57.039 unità.

Secondo quanto affermato a più riprese da Elon Musk gli obiettivi per il futuro di Tesla non sono meno ambiziosi di quelli già raggiunti: entro il 2030 la produzione dovrebbe raggiungere i 20 milioni di auto: un aumento del 3900% nel giro di 10 anni.

A guidare le vendite nel 2020 sarebbe stata soprattutto la crescita della Cina, che ha compensato la frenata della domanda negli Usa, in cui si sono esauriti gli incentivi per l’acquisto di vetture elettriche in alcuni stati.

Per quanto riguarda la produzione, Tesla ha superato l’obiettivo prefissato avendo completato l’assemblaggio di 509.737 veicoli, il 40% in più rispetto al 2019.

Tesla, nuovo traguardo in Borsa

Le azioni della casa automobilistica fondata da Elon Musk, che avevano già realizzato una performance da capogiro nel 2020 (oltre +740%), hanno reagito alla notizia dei risultati di vendita nel quarto trimestre portando la capitalizzazione del titolo oltre i 700 miliardi di dollari.
“Sono così orgoglioso del team Tesla per aver raggiunto questo importante traguardo!” ha twittato Elon Musk nel commentare i numeri di vendita, “all’inizio di Tesla, pensavo che (ottimisticamente) avremmo avuto una probabilità di sopravvivenza del 10%”.

Nel frattempo, però, la concorrenza degli altri marchi storici dell’automobilismo sta gradualmente attaccando la gamma Tesla sia nei rami più esclusivi sia in quelli più popolari. La prospettiva è quella di una lotta per una quota di mercato relativa all’auto elettrica destinata ancora a restare minoritaria nel panorama globale: secondo Ihs Markit nel 2014 i veicoli elettrici costituiranno ancora il 10,2% delle vendite. Erano appena il 2,6% nel 2019.