Tesla prepara la Model Q, la nuova auto elettrica economica

13 Settembre 2021, di Alessandra Caparello

Tesla prepara la Model Q, la nuova auto elettrica in versione economica

Chi non ha mai sognato di guidare una Tesla ma i prezzi alti hanno lasciato fuori dalla portata delle “creature” di Elon Musk buona fetta dei consumatori mondiali.

Ma potrebbe arrivare entro fine 2023 la svolta con il lancio sul mercato della Model Q al prezzo “economico” di 21.160 euro, ossia 25mila dollari. Attualmente la model 3 ha prezzi a partire da 48,990  euro, la modello Y 60.990 euro, fino alle 19 circa della Model Y.

I test sulla presunta Model Q sarebbero già iniziati, ma bozze del modello ufficiali non ce ne sono.

Tesla prepara la Model Q: come potrebbe essere

E’ la tedesca CarForce247 ad aver presentato un’interessante interpretazione del possibile design dell’auto elettrica di Tesla da $ 25.000, che hanno chiamato Modello Q, servendosi dell’attuale linguaggio di progettazione della Casa di Palo Alto trovato nel Modello 3 e nel Modello Y.

La Model Q potrebbe essere la prima vettura al mondo ad essere sprovvista di volante e pedali, la prima in cui l’Autopilot raggiungerà un livello 5 di guida autonoma.

Sono ipotizzabili degli interni minimali sullo stile di quelli proposti sull’attuale Model 3 e un design “pulito”, con alcuni dei tratti stilistici presenti sulle vettura attualmente in gamma. I motori elettrici saranno posizionati direttamente sugli assi delle ruote. Molto probabilmente saranno proposte diverse versioni, a singolo e doppio motore. Il “core” della Model 2 saranno i nuovi accumulatori 4680 presentati da Tesla allo scorso Battery Day. Queste nuove celle, sviluppate internamente, dovrebbero avere un costo di produzione inferiore del 50% rispetto a quelle attuali, con un prezzo per kWh che corrispondente a 89 euro, ma potrebbero poi garantire fino a cinque volte di energia in più e fino al 16% in più di autonomia.

La Model Q, pur essendo progettata in Cina, è stata ideata come una world car, ossia una vettura che sarà venduta nei principali mercati, dall’Europa, Cina e America. In Europa si andrà a scontrare, almeno inizialmente, con la Volkswagen ID.3, la Nissan Leaf, la Kia e-Niro.

La Model Q potrebbe arrivare dopo che Elon Musk, numero uno di Tesla, ha annunciato via Twitter che il lancio del Tesla Roadster sarà posticipato al 2023, a causa della crisi globale dei chip, che sta provocando continui problemi alla catena di approviggionamento delle aziende di tutto il mondo.

“Il 2021 continua a essere un anno di carenze super folli nelle catene di offerta, dunque non importa se abbiamo avuto 17 nuovi prodotti, visto che nessuno di questi sarà consegnato”, ha twittato il CEO del colosso di auto elettriche.

Il nuovo Tesla Roadster avrebbe dovuto essere lanciato, nei progetti originali del gruppo, già nel 2020.

Dall’auto elettrica economica alle auto volanti? Il progetto della rivela cinese di Tesla

E se a Palo Alto scaldano i motori, i concorrenti della Tesla non stanno a guardare. Il  rivale cinese dell’azienda di Elon Musk, la XPeng, progetta nuovi veicoli e punta a un futuro lontano di robot e auto volanti.

He Xiaopeng, CEO di XPeng, ha detto che l’azienda sta costruendo un team di ricerca e sviluppo per le auto volanti che “avrà alcune centinaia di persone”. La start-up cinese di auto elettriche XPeng sta cercando di aumentare le sue vendite nel più grande mercato automobilistico del mondo.

Ma la società con sede a Guangzhou, in Cina, sta anche esplorando aree tra cui la robotica e le auto volanti, che potrebbero giocare un ruolo nei suoi obiettivi a lungo termine.

All’inizio di quest’anno, XPeng ha mostrato un secondo prototipo di un’autovettura volante che dice di essere stata in sviluppo per otto anni.

“Con lo sviluppo della tecnologia, la forma di mobilità si evolverà da ruote ad ali, eliche, 4 gambe o 2 piedi”, (…) “La tecnologia dovrebbe aiutare le persone ad avere una vita migliore e più felice. Questo è sempre stato il mio obiettivo”.