tag Feltri

Tutti gli articoli

Il Giornale: Sallusti rischia il carcere per diffamazione

Pericolo di condanna a 14 mesi per un articolo che non ha scritto e firmato da uno pseudonimo nel 2007 su Libero. Ma un direttore e’ responsabile per tutti gli articoli di un quotidiano. Il 26 il verdetto.

Tremonti, “metodo Boffo” e l’Italia sotto attacco

Perche’ Tremonti disse a Berlusconi “non usare con me il metodo Boffo”? E’ un riferimento a una generica campagna stampa denigratoria dei giornali amici del premier per farlo fuori, oppure anche un’allusione a una presunta omosessualita’ del ministro dell’Economia? Comunque sia, sono ben altri ovviamente, i motivi per cui Tremonti se ne deve andare.

P4, nuovo incubo del premier: “Fango su tutti per colpire me”

La Procura di Roma indaga su Bisignani-Masi e gli appalti. Aperto nuovo fascicolo con materiale da Napoli. Pressioni nel 2009 sull’AGCOM affinché programmi tv come “Anno Zero” non andassero in onda. “Cosi’ controllavano l’informazione”: i verbali. Mina vagante l’arresto di Lele Mora: «Quando l’albero è caduto tutti vanno a farla legna», dice Emilio Fede. Prestigiacomo: “Berlusconi non è intelligente…”

Rete Bisignani: “una macchina del fango” come la P2 di Gelli. A Dagospia il gioco piu’ sporco

Il sito di Roberto D’Agostino canale privilegiato per seminare le “veline” del faccendiere. Altri media: il Giornale, Libero, la Rai (Masi dg di facciata). Tutti gli organi di Stato nella rete dell’ex piduista: Palazzo Chigi, Opus Dei, Eni, ministri, Ferrovie e i Servizi segreti. Indagato anche l’ad di FS Mauro Moretti.

Destra, al peggio non c’e’ fine. Adesso arrivano i “liberi servi”

Ma voi avreste la dignita’ (non e’ certo ironia) di auto-definirvi cosi’, come propone Giuliano Ferrara? C’e’ davvero qualche autonomo schiavo del Cavaliere, a parte gli interessi di parte? L’adunata a Roma.

Feltri torna per l’ennesima volta al Giornale. Caos in casa PdL

Sallusti infartato con by-pass non ce la fa piu’. Problema: l’editore di Libero Angelucci, con Verdini e Cicchitto è tra i registi della campagna acquisti Pdl che ha permesso al governo di sopravvivere. E c’e’ aria di vendetta…

Lotta nel PDL: Tremonti minaccia (per l’ennesima volta) le dimissioni

Il ministro dell’Economia vuol sbattere la porta (immaginiamo il prezzo dei BtP…) cosi’ l’Innominabile fa finta di scongiurare la crisi in extremis. Il neo-potente Galan insiste: “Tra i ministri non sono solo”.