Servizio civile obbligatorio: la proposta di Matteo Renzi

15 Ottobre 2017, di Giovanni Falcone

Servizio civile obbligatorio: la proposta di Matteo Renzi

Un mese di servizio civile obbligatorio, per riscoprire il significato di essere cittadini, per lavorare con protezione civile e volontariato, per vivere una esperienza attiva di educazione civica e culturale. F/to Matteo Renzi”

È una proposta interessante, che apre una discussione in termini di valori da recuperare e che può rappresentare un utile punto di riferimento per i nostri giovani, le future generazioni.

La misura è però incompleta. L’istituzione “di un periodo così breve, un mese, per il servizio civile”, se ho ben capito la proposta avanzata dal Segretario del Partito democratico, sarebbe una buona proposta solo nelle intenzioni.

In pratica, in un mese, non si farebbe nemmeno in tempo a capire dove ci si trova.

Al contrario, per sensibilizzare questa vocazione si potrebbe pensare a sviluppare meglio il “terzo settore” dove ognuno di noi, nell’arco della propria vita potrebbe sviluppare una maggiore propensione e dedizione a temi etici o ambientali ovvero, alle necessità per determinate categorie di persone bisognose.

L’altruismo è un sentimento che c’è a prescindere e l’Istituzione, quindi la Politica, deve semplicemente creare le condizioni migliori per far emergere questo sentimento insito nella tradizione e cultura del nostro Paese.