Risparmio gestito: a febbraio in rosso i fondi, bene le gestioni patrimoniali

28 Marzo 2019, di Massimiliano Volpe

Nello scorso mese di febbraio la raccolta netta dei prodotti del risparmio gestito in Italia, secondo i dati rilevati da Assogestioni, ha registrato deflussi per 571 milioni di euro.

Il dato relativo ai fondi comuni, in flessione (-1,4 miliardi di euro), è controbilanciato dalle sottoscrizioni nette registrate sulle gestioni di portafoglio (+1 miliardo circa). I risparmiatori italiani hanno orientato le proprie preferenze sui prodotti obbligazionari (+287 milioni di euro) e sui bilanciati (+70 milioni). Male gli azionari con deflussi per 485 milioni, i flessibili (-545 milioni) e monetari (-955 milioni).

Nonostante la debacle nella raccolta, a febbraio il patrimonio totale dell’industria è cresciuto di quasi 17 miliardi di euro rispetto al mese precedente e sale a 2.123 miliardi di euro, nuovo record storico, grazie in particolare all’effetto della gestione. Gli asset complessivi sono quasi equamente ripartiti tra le gestioni collettive (1.057 miliardi di euro) e le gestioni di portafoglio (1.066 miliardi di euro).