Prestiti: esperimento tasso negativo dell’1,5%

19 Febbraio 2019, di Alessandra Caparello

Ottenere un finanziamento personale da 1.000 euro restituendone solo 991,60 euro: sembra uno scherzo e invece si tratta del cosiddetto tasso negativo, presentato per la prima volta in Italia a fine 2018 e oggi nuovamente disponibile con indice ancora inferiore.

A comunicare la novità è Facile.it che, fino al 31 marzo, tramite la sua piattaforma rende accessibili prestiti personali con un tasso taeg pari al -1,5% erogati dalla società Younited Credit.

Prestiti: il tasso negativo

Presentato a novembre per la prima volta al pubblico italiano, il tasso negativo ha attirato centinaia di italiani arrivando a registrare nel primo giorno una richiesta di prestito ogni 2 minuti, con domande provenienti da tutta Italia e l’erogazione del primo finanziamento è stata finalizzata solo dopo appena 5 ore dal lancio ufficiale.

Tra ottobre e novembre hanno richiesto un prestito a tasso negativo prevalentemente dipendenti privati a tempo indeterminato (65%) e anche pensionati (12%). Le domande per questo genere di finanziamento sono arrivate da tutta Italia, ma guardando alla classifica territoriale, al primo posto per numero di richieste (rapportate al numero di residenti) si posiziona la regione Lazio, seguita dalla Lombardia e dall’Abruzzo. Così spiega Andrea Bordigone, responsabile prestiti di Facile.it l’introduzione dei prestiti a tasso negativo.

L’introduzione sul mercato italiano di prestiti personali a interesse negativo è stata una vera e propria novità per il settore. L’obiettivo del progetto era ed è di sensibilizzare i consumatori sui tassi di interesse e promuovere le opportunità di risparmio offerte dall’online anche nell’ambito dei prestiti personali, canale che storicamente offre tassi di interesse più bassi rispetto a quelli tradizionali.

Per questo, se a fine 2018 il tasso negativo offerto era pari al -1%, oggi arriva addirittura al -1,5%. (…) Iniziative come il prestito personale a interesse negativo e, più in generale, una maggiore consapevolezza sul mondo dei prestiti personali possono contribuire a dare ai cittadini gli strumenti necessari per effettuare una scelta più informata e, quindi, risparmiare.

Come chiedere un prestito a tasso negativo e chi può farlo

Fino al 31 marzo, collegandosi al sito di Facile.it, gli utenti potranno richiedere un prestito di importo pari a 1.000 euro da restituire in 12 mesi; al termine del piano di ammortamento i clienti dovranno rimborsare alla finanziaria solo 991,60 euro, ovvero meno di quanto hanno ottenuto in prestito.

Nella pratica, per ragioni contabili, il cliente che si vedrà accordare il finanziamento riceverà da Younited Credit un importo pari a 1.028,28€ (di cui 19,88 euro per ripagare gli interessi e 8,40 euro di capitale aggiuntivo). Potranno fare domanda di finanziamento:

  • dipendenti;
  • lavoratori autonomi;
  • liberi professionisti;
  • pensionati.

Non potranno ottenere il prestito invece:

  • chi non ha un reddito dimostrabile
  • coloro i quali non hanno una solidità finanziaria tale da consentirgli di pagare le rate
  • i cittadini che in passato hanno avuto disguidi finanziari.