Premio da 250mila sterline a chi risolve rompicapo euro

4 Giugno 2012, di Redazione Wall Street Italia

New York – Un premio altisonante, ma sicuramente all’altezza del difficile compito. Un imprenditore britannico benestante offre una somma pari a 250 mila sterline (395 mila dollari) all’economista che riuscira’ a trovare una soluzione indolore per smantellare l’Eurozona.

Il premio – unico nel suo genere – e’ sponsorizzato da Lord Wolfson, amministratore delegato della catena di abbigliamento “Next” e uno tra i piu’ generosi donatori del partito Conservatore inglese.

A organizzare l’evento insolito e’ Policy Exchange, un noto think-tank. Il premio andra’ “a un economista dell’ambiente universitario”, si legge nel comunicato. Neil O’Brien, direttore del gruppo organizzatore, ha detto che “Il Wolfson Economics Prize e’ un premio e un progetto accademico molto importante”.

L’obiettivo e’ trovare una risposta a questioni che rimangono irrisolte fin da quando l’Unione Monetaria Europea e’ stata creata, oltre dieci anni fa.

“Si continua a speculare circa l’abbondono dell’area euro da parte di uno o piu’ paesi, ma non e’ stata fatta una ricerca approfondita su molti altri problemi complessi”.

Secondo Lord Wolfson “c’e’ la possibilita’ reale che le pressioni politiche ede conomiche possano obbligare uno o piu’ stati a lasciare l’area euro. Se questo processo viene gestito nella maniera sbagliata, finira’ per minacciare i risparmi di una vita dei cittadini europei, l’occupazione e la stabilita’ del sistema bancario”.