Wells Fargo, costretta a pagare 190 milioni per “pratiche illecite diffuse”

9 Settembre 2016, di Alberto Battaglia

Wells Fargo sarà chiamata a pagare una sanzione da 185 milioni di dollari per “pratiche illecite ampiamente diffuse”, appurate al termine di un’inchiesta della Consumer Financial Protection Bureau: è la più grossa multa che l’ufficio abbia mai inflitto. Alla banca sono state attribuite l’apertura di conti indesiderati, l’attivazione non richiesta di carte di credito e la creazione di e-mail false per registrare persone ai servizi bancari online.
Well Fargo dovrà anche risarcire i clienti danneggiati con 5 milioni di dollari, che andranno ad aggiungersi alla sanzione. Dalla banca è arrivato il mea culpa: “Ci dispiace e ci prendiamo la responsabilità per ogni volta che un cliente ha ricevuto un prodotto di cui non aveva fatto richiesta”, spiega una nota della banca. Secondo le indiscrezioni fra i responsabili delle pratiche illecite sarebbero stati licenziati in 5.300.
Wells Fargo cede lo 0,8% nel pre-market.