Veneto Banca, con un decreto governo sancisce stop a rimborso bond

19 Giugno 2017, di Daniele Chicca

Il rimborso del bond subordinato di Veneto Banca con scadenza 21 giugno è stato sospeso. Lo ha stabilito il consiglio dei ministri approvando un decreto governativo che impone lo stop. Stando a quanto riferito a Reuters da una fonte governativa l’intervento è “propedeutico alla soluzione oggetto di negoziato con le autorità europee per il salvataggio di Veneto Banca e Popolare di Vicenza”. Il bond decennale lower Tier II di Veneto Banca è stato collocato all’importo nominale di 150 milioni di euro, mentre il valore circolante è di 86 milioni di euro.

Il governo vorrebbe ottenere uno sconto sugli 1,25 miliardi di capitali privati chiesti dalle autorità europee e che sono da reperire per salvare le due banche e far scattare la ricapitalizzazione precauzionale: entrambe le operazioni permetterebbero di colmare un vuoto patrimoniale di 6,4 miliardi. Diverse società, come le Poste, Unipol, UniCredit e Intesa Sanpaolo hanno aperto alla possibilità di partecipare all’iniezione di denaro fresco nelle casse di Veneto Banca e Pop Vicenza.