UBI Banca: 150 assunzioni e 300 uscite volontarie. C’è l’accordo con i sindacati

14 Gennaio 2020, di Alessandra Caparello

150 assunzioni a fronte delle 300 uscite, tutte su base volontaria, con accesso al Fondo di Solidarietà o alla pensione. Questo l’accordo raggiunto nella notte tra la Fabi, altre organizzazioni sindacali e i vertici di UBI Banca.

Le uscite, si legge in una nota della Fabi, avverranno a partire dal prossimo 1 marzo e si suddividono in 50 posizioni, che avevano in precedenza già presentato richiesta di esodo, e 250 nuove domande da formulare entro il 10 febbraio per accedere alla pensione oppure al Fondo esuberi. A fronte delle uscite previste, UBI Banca darà il via a un piano di assunzioni così articolato: 150 assunzioni, di cui 100 entro il 30 giugno 2020 e 50 entro il 31 dicembre 2021 e 42 stabilizzazioni di precari, ai quali l’attuale contratto verrà trasformato a tempo indeterminato.