Tempi duri per gli emergenti, in contrazione il manifatturiero

2 Dicembre 2015, di Alberto Battaglia

L’indice Pmi manifatturiero globale, redatto da Markit, è in lieve flessione a novembre rispetto al mese precedente: 0,1 punti in meno che lasciano comunque l’indice il leggera espansione, a 51.2. Dietro a questo dato aggregato si nota, però, che le velocità nelle diverse aree del mondo stanno assumendo ritmi assai diversi e che a rallentare di più sono le economie emergenti.

A registrare, a novembre, un indice al di sotto della soglia di 50 (quella che fa da spartiacque fra le prospettive di espansione e quelle di frenata degli ordini) sono Paesi come Brasile, Cina, Malaysia, Corea del Sud. A tirare su la media mondiale del Pmi manifatturiero sono in prevalenza le economie avanzate, con Danimarca (61.7) e Italia prime della lista, seguite da Repubblica Ceca, Olanda e Irlanda.