Telecom Italia, flash crash del titolo per possibile impatto negativo procedimenti Antitrust

10 Novembre 2017, di Livia Liberatore

Flash crash del titolo di Telecom Italia nella mattina di oggi, 10 novembre, in avvio. Il crash è arrivato dopo che l’azienda ha segnalato un possibile impatto negativo sui propri piani di sviluppo della banda ultra larga dal “cambiamento del contesto di mercato, con l’avvio di procedimenti da parte della Autorità Antitrust sui progetti per lo sviluppo delle reti a banda ultra larga e in fibra ottica”. Il riferimento è ai procedimenti aperti dall’Authority sugli investimenti nelle aree bianche e sulla joint venture Flash Fiber tra Telecom e Fastweb nella fibra. Le azioni sono ora tornate a guadagnare terreno e sono protagoniste anche della seconda migliore prova tra le blue chip a Milano.

In anticipo rispetto alla scadenza prefissata sono arrivati i conti trimestrali della società. I ricavi sono di 14,67 miliardi (con una crescita del 5,3%) e l’ebitda ha visto una crescita del 5,7% a 6,21 mld. I dati hanno confermato le aspettative degli analisti. L’utile è stato di 1,033 miliardi di euro, in calo rispetto alla cifra di 1,459 miliardi di un anno fa.