Tangenti in Congo, Glencore crolla a Londra

18 Maggio 2018, di Alberto Battaglia

Il procuratore britannico competente per i reati contestati ai dirigenti di Glencore si sta preparando ad aprire un’indagine formale sul caso corruzione che avrebbe visto coinvolti il leader della Repubblica Democratica del Congo e il miliardario israeliano Dan Gertler. Dal momento che Glencore ha sede in Svizzera, ha spiegato Bloomberg, il pubblico ministero dovrebbe dimostrare di avere competenza sul caso, in quanto le azioni della società sono negoziate a Londra.

Il titolo, nel frattempo, ha ceduto il 6,05% a 373,78 sterline.

Il portavoce del governo del Congo, Lambert Mende, ha dichiarato a Bloomberg che le autorità del Paese africano sono “assolutamente calme”.

 

“Siamo pronti a prendere tutti i colpi e siamo pronti a contrattaccare”, ha detto Mende