Spread Btp Bund ai massimi dai primi di settembre dopo elezioni Germania

25 Settembre 2017, di Daniele Chicca

A fare le spese del nervosismo scaturito dall’esito del voto in Germania, che ha visto l’affermazione meno convincente del previsto della Cancelliera Angela Merkel e l’ingresso in parlamento di Alternativa per la Germania, partito anti europeista di estrema destra, sono i titoli di Stato italiani e degli altri paesi periferici dell’area euro a pagare prezzo sul mercato secondario.

In un clima di avversione al rischio gli investitori stanno accumulando debito governativo tedesco, alle spese di altri asset come i Btp. Lo Spread tra Btp e Bund è salito ai massimi da inizio settembre. La ripartizione dei seggi nel parlamento tedesco, con AFD che si è assicurata il 13,5% dei voti, rende per Berlino più difficile perseguire una maggiore integrazione europea.