Corruzione, Samsung: giovedí “processo del secolo” a vice-presidente

3 Marzo 2017, di Mariangela Tessa

Si preannuncia come il processo del secolo, quello che vede sul banco degli imputati Lee Jae-yong, il vicepresidente di Samsung, che si presenterà in tribunale giovedí con l’accusa di corruzione e appropriazione indebita.

I magistrati gli contestano una mega mazzetta di quasi 40 milioni di dollari versata a due fondazioni di Choi Soon-sil, la sciamana amica della presidente Park Geun-hye, che proprio per questa relazione pericolosa è stata estromessa dalla guida del Paese.