Samsung, al via processo per corruzione del vicepresidente

7 Aprile 2017, di Mariangela Tessa

Al via oggi a Seul il processo che vede coinvolto il vicepresidente di Samsung, Lee Jae-yong. Il rampollo della famiglia fondatrice del colosso dell’elettronica sudcoreanoè giunto in tribunale, a Seul, per il processo che lo vede imputato con l’accusa di corruzione. Uno scandalo nazionale che ha portato anche alla destituzione e all’arresto della presidente coreana, Park Geun-hye.

A dispetto di tutto, Samsung Electronics sembra marciare a pieno regime e annuncia risultati preliminari del primo trimestre 2017 in netta ascesa: i profitti operativi nel periodo gennaio-marzo salgono del 48% rispetto a un anno prima a 9.900 miliardi di won, circa 8,7 miliardi di dollari.