Saipem: ricavi in flessione ma conferma guidance 2017

24 Ottobre 2017, di Alessandra Caparello

MILANO (WSI) – Solida la performance registrata da Saipem nei primi nove mesi del 2017. I ricavi del gruppo operante nel petrolifero si sono attestati sui 6873 milioni di euro, in flessione del 12,8% rispetto ai primi nove mesi del 2016,

L’Ebitda djusted ha registrato invece 975 milioni di euro contro i 997 dello stesso periodo dello scorso anno e questo a causa dell’Offshore Drilling. Nonostante queste flessioni migliora l’indebitamento finanziario netto al 30 settembre 2017, che ammonta a 1.355 milioni di euro, con una riduzione di 95 milioni di euro rispetto al 31 dicembre 2016 (1.450 milioni di euro) e una riduzione di 149 milioni di euro rispetto al 30 giugno 2017.

Il gruppo guidato da Stefano Cao ha confermato la guidance 2017 in termini di risultati adjusted (ante special items).

“Nei primi nove mesi del 2017 Saipem ha espresso, nonostante il perdurare di un contesto sfidante, una solida prestazione operativa e gestionale che consente di confermare la guidance per il 2017. Il trimestre ha registrato un trend in diminuzione del debito netto, una buona performance in termini di acquisizione di nuovi contratti, in linea con le attese espresse in sede di semestrale, e il pieno raggiungimento degli obiettivi fissati dal programma Fit For the Future. Con la presentazione del nuovo nome e logo di XSIGHT by Saipem, la divisione di ingegneria concettuale, è entrato a pieno regime il nuovo modello organizzativo aziendale che ha consentito di identificare chiari obiettivi in termini di incremento di efficienza ed efficacia.”

In apertura di Piazza Affari il titolo Saipem segna +3%.